Lite choc con la moglie dopo un incidente, se ne va e scompare: trovato nel dirupo, lo hanno salvato i rami di un albero

Sabato 28 Maggio 2022 di Talita Frezzi
Lite choc con la moglie dopo un incidente, se ne va e scompare: trovato nel dirupo, lo hanno salvato i rami di un albero

SERRA SAN QUIRICO - Si trova coinvolto in un incidente stradale, ma quando lo comunica alla moglie, tra i due nasce una lite. E in preda all’esasperazione, forse ingigantita anche dallo choc per l’incidente in cui lui era rimasto fortunatamente illeso, l’uomo dà in escandescenze. Serata movimentata quella di giovedì a Serra San Quirico.

Il figlio di 12 anni va male a scuola e il padre lo prende a pugni e calci. Il ragazzino lasciato anche senza cibo

 

Secondo quanto riferito da alcuni testimoni, sembra che il diverbio tra i coniugi sia scaturito all’interno di un ristorante e che in pochi minuti, l’uomo abbia perso le staffe e si sia allontanato di fretta.
Quel che è successo dopo però, fa restare sconcertati. L’uomo, 50 anni, verso le 23 si sarebbe diretto verso un punto impervio del paese e da lì si sarebbe lanciato nel dirupo, con l’intento di farla finita. Per fortuna però, è rimasto impigliato in un albero e lì, appeso, salvo ma sotto choc, lo hanno trovato successivamente i soccorsi. Difficili tuttavia le operazioni di recupero, essendo lo strapiombo molto profondo e scosceso. Dunque non sono riusciti a intervenire da soli i sanitari della Croce verde di Cupramontana e del 118 di Fabriano, hanno dovuto richiedere la collaborazione di una task-force specializzata. Pertanto sono intervenuti in maniera sinergica sia i Vigili del fuoco di Jesi che il Soccorso Alpino e Speleologico di Fabriano. I pompieri e il soccorso alpino si sono calati giù per il dirupo, utilizzando corde e strumentazioni consone oltre alle tecniche di soccorso speleo-alpino, hanno recuperato il 50enne che era cosciente ma in stato confusionale. 
Lo hanno imbragato e tirato su, fino a portarlo in sicurezza, poi è stato affidato alle cure dei sanitari che lo hanno condotto in codice giallo al pronto soccorso dell’ospedale di Fabriano per gli accertamenti del caso. Le condizioni fisiche sono sembrate abbastanza buone per fortuna, grazie soprattutto a quell’albero che lo ha trattenuto e ha frenato la discesa nel precipizio, salvandogli di fatto la vita. Ha riportato graffi e contusioni ed è stato sottoposto ad accertamenti. Le delicate operazioni di soccorso si sono concluse alle 2 di notte. 

 

Ultimo aggiornamento: 14:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA