Serra de’ Conti, ancora lacrime: il focolaio fa la quarta vittima Covid. Primo aveva 70 anni

Martedì 9 Novembre 2021 di Luigino Romagnoli
Serra de Conti, ancora lacime: il focolaio fa la quarta vittima Covid. Primo aveva 70 anni

SERRA DE’CONTI  - Dopo oltre due settimane di ricovero all’ospedale di Pesaro per Covid a seguito di sopraggiunti gravi problemi polmonari, è deceduto Primo Santini all’età di 70 anni, quarta vittima di Serra de’ Conti.

 

Le sue condizioni di salute si erano ulteriormente aggravate nella serata di domenica a causa di sopraggiunte complicazioni cardiache tanto che i sanitari avevano autorizzato il figlio Nicolò a vederlo per l’ultima volta. La famiglia è in attesa di ricevere dalle competenti autorità sanitarie, l’autorizzazione per le esequie che si dovrebbero svolgere in forma strettamente privata al cimitero di Serra de’ Conti con successiva cremazione.

La notizia della morte di Primo ha subito suscitato un profondo cordoglio fra l’intera comunità e tristezza nelle parole del sindaco Letizia Perticaroli che quasi quotidianamente chiedeva notizie sul decorso della malattia del padre. Primo era una persona molto nota ed apprezzata per il suo carattere gioviale e per la sua pluridecennale attività imprenditoriale avendo aperto in frazione Osteria una concessionaria Volkswagen che era divenuta punto di sicuro riferimento anche per i residenti dei Comuni vicini ampliando con il passare degli anni l’offerta dei servizi a favore dell’utenza. Da alcuni anni, a suo supporto e nell’ampio spazio retrostante, aveva anche creato un confortevole punto per il lavaggio delle macchine. Andato in pensione, aveva lasciato un poco le redini dell’azienda al figlio senza però smettere di seguirla dedicandosi soprattutto al settore lavaggio macchine. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA