Per il Summer Jamboree stanziati 150mila euro. La Regione frena: ne servivano 500mila

Venerdì 31 Dicembre 2021
Per il Summer Jamboree stanziati 150mila euro. La Regione frena: ne servivano 500mila

SENIGALLIA  - Stanziati dalla Regione 150mila euro per il Summer Jamboree ma niente fondi per Senigallia Città della fotografia e per la pista ciclabile sul fiume Misa. Nella manovra di bilancio è stata ufficializzata la somma che la Regione ha destinato al festival dedicato agli anni ’40 e ’50. Per la prima volta l’ente contribuisce alla manifestazione ma non è stata destinata la cifra richiesta di 500mila euro. 

 
Ora il Comune attende la risposta degli organizzatori, che avranno a disposizione 550mila euro, di cui 400mila dal bilancio comunale, a fronte di una richiesta di 915mila euro. Finora lo stanziamento è sempre stato unicamente comunale e ammontava a poco più di 360mila euro. «Per il secondo anno consecutivo la giunta Acquaroli ha scelto di non rifinanziare la legge per la valorizzazione della cultura fotografica - interviene Maurizio Mangialardi, consigliere regionale Pd - istituita dalla precedente Amministrazione regionale, la quale individuava in Senigallia un hub regionale capace non solo di inserire le Marche nel circuito nazionale e internazionale delle grandi mostre d’arte, ma anche di diventare un polo di alta formazione per i giovani fotografi marchigiani». Mangialardi aveva presentato un emendamento per assegnare un contributo annuo di 40mila euro ma non è stato accolto. 


«Dispiace che non abbia trovato neppure il sostegno del consigliere senigalliese Luca Santarelli – aggiunge Mangialardi - assentatosi dall’aula durante la votazione. Questa ostilità nutrita dalla destra nei confronti di Senigallia Città della Fotografia porterà a vanificare il lavoro, svolto gli scorsi anni, che ha permesso di organizzare eventi di grande prestigio con importanti ricadute turistiche per Senigallia e per la regione». Nel mirino di Mangialardi finisce anche la decisione della giunta Acquaroli di negare risorse per la progettazione del primo lotto della pista ciclabile sul Misa, tema su cui il capogruppo dem aveva presentato un emendamento per lo stanziamento di 300mila euro.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA