Addio Marina, una vita spesa per il sociale. La paladina dei più deboli aveva 61 anni

Venerdì 26 Novembre 2021 di Sabrina Marinelli
Se ne va la paladina dei più deboli. Marina, una vita intera spesa per il sociale. Aveva 61 anni

SENIGALLIA  - La grande famiglia dei servizi sociali in lutto per la prematura scomparsa di Marina Marinelli, paladina dei più deboli. Aveva 61 anni. Una vita intera la sua trascorsa ad aiutare i cittadini fragili, più bisognosi di cure e di attenzioni.

Ecco le nuove regole per la gestione del Covid nelle scuole: con tre studenti positivi scatta la Dad per la classe

 

Era la presidente della cooperativa sociale H Muta, che eroga e gestisce servizi prevalentemente nell’Ambito Territoriale Sociale 8, di cui fanno parte Senigallia e tutti i Comuni della vallata. Per questo motivo era molto conosciuta non solo in città, dove abitava e ha sede la cooperativa, ma in tutto l’hinterland dove ha collaborato attivamente. 


La cooperativa è infatti attiva nel settore dei servizi socio – sanitari, assistenziali ed educativi per l’infanzia, minori, disabili, anziani e nell’ambito della salute mentale in contesti domiciliari, territoriali, scolastici, residenziali e semiresidenziali. Nel 2011 Marina Marinelli era stata eletta anche presidente provinciale della Legacoop Marche. «Vent’anni di lavoro in comune – le parole di Maurizio Mandolini, dirigente dei servizi sociali dell’Ambito Territoriale 8 -, di cui ricordo il grande e appassionato contributo che Marina ha dato con la sua competenza e sensibilità allo sviluppo dei servizi sociali nel nostro territorio». Da qualche tempo stava male ma sembrava che le sue condizioni di salute fossero sotto controllo. Nessuno si aspettava la brutta notizia arrivata nelle prime ore della mattina di ieri. 


«Gli operatori, gli amministratori e tutto il personale della cooperativa sociale Casa della Gioventù – riporta una nota di cordoglio diramata ieri - si uniscono al dolore dei familiari, amici e lavoratori tutti della cooperativa H Muta, per la prematura perdita della cara Marina Marinelli». Dopo aver espresso il cordoglio proseguono ricordando ciò che la presidente ha rappresentato per il sociale nel territorio.

«Ti ricorderemo sempre per la tua competenza e la tua dedizione ai temi sociali e alle persone fragili – prosegue la nota -. Sempre attenta e presente in ogni momento di condivisione, sempre pronta alla collaborazione e alla co-operazione, sei stata per noi un’amica e un esempio da seguire oltre che una preziosa collega. Persona buona e onesta, lascerai un grande vuoto, ma il ricordo della tua ineguagliabile grinta ed energia, continuerà ad alimentare il tuo ricordo nella nostra quotidianità e a darci forza nel portare avanti la tua eredità nell’impegno sociale. Ciao Marina, ci mancherai». I funerali si svolgeranno domani alle 15 in Cattedrale. Marina Marinelli lascia il figlio Alessandro, la sorella Marinella, la nipote Barbara e il compagno Lucio.

 

Ultimo aggiornamento: 15:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA