Ladro impacciato arrestato nei bagni della stazione: è un 20enne senigalliese

Sabato 27 Novembre 2021 di Bianca Vichi
Ladro impacciato arrestato nei bagni della stazione: è un 20enne senigalliese

SENIGALLIA  - Ladro impacciato tenta di scassinare la gettoniera dei bagni pubblici, alla stazione ferroviaria, ma fa troppo rumore e viene sorpreso. Nel silenzio della notte una pattuglia dei carabinieri in transito in viale Bonopera ha avvertito un continuo sbattere, provenire dalla stazione ferroviaria, e ha deciso quindi di andare a controllare. 

 


I militari hanno così colto sul fatto un 20enne senigalliese, loro vecchia conoscenza, mentre forzava la gettoniera, al cui interno erano custoditi circa 200 euro. È stato così arrestato per tentato furto aggravato. Il giovane stava utilizzando una mazzetta e uno scalpello che batteva continuamente, in modo molto frettoloso per fare prima, sperando di riuscire a creare un varco nella gettoniera e prelevare il denaro presente all’interno. Da alcuni anni infatti i bagni pubblici della stazione ferroviaria sono diventati a pagamento e per accedere è necessario inserire i soldi nella gettoniera. Provvedimento preso anche a fronte dei continui usi impropri.

Troppo spesso venivano lasciati in condizioni indecorose e vandalizzati, così per fornire un servizio agli utenti, che li utilizzano civilmente, è stato inserito l’obbligo del pagamento. Il 20enne, già noto alle forze dell’ordine, avendo precedenti per reati contro il patrimonio, ha approfittato della notte tra giovedì e venerdì, quando in stazione non c’era nessuno e anche il traffico in via Bonopera era scarso per tentare il colpo. Gli sembravano le condizioni ottimali. Non aveva considerato che il silenzio della notte avrebbe amplificato i rumori prodotti dalla mazzetta che, ripetutamente, sbatteva contro lo scalpello nel tentativo di aprire il contenitore dei soldi. E’ stato proprio quello a tradirlo attirando l’attenzione di una pattuglia dell’Arma di passaggio.

I carabinieri della Compagnia di Senigallia, guidati dal capitano Francesca Romana Ruberto, hanno quindi arrestato il ragazzo, pregiudicato per altri furti simili. E’ stato messo agli arresti domiciliari e ieri mattina è stato tradotto in tribunale, dove è stato convalidato l’arresto. Il giudice ha inoltre disposto di rimetterlo in libertà al termine dell’udienza. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA