Croce Rossa in lacrime per la scomparsa del volontario Sandro Massi

Croce Rossa in lacrime per la scomparsa del volontario Sandro Massi
Croce Rossa in lacrime per la scomparsa del volontario Sandro Massi
2 Minuti di Lettura
Domenica 28 Agosto 2022, 08:22 - Ultimo aggiornamento: 09:12

SENIGALLIA -  La grande famiglia della Croce Rossa Italiana piange Sandro Massi, storico volontario venuto a mancare ieri. Era l’istruttore di guida del Comitato locale, incarico ricoperto per tanti anni. Molti volontari di Senigallia e dipendenti hanno conseguito la patente grazie a lui.

Ha collaborato nella gestione e manutenzione dei mezzi del Comitato e ha svolto attività da volontario per gran parte della sua vita. Rappresenta un pezzo della storia della Croce Rossa senigalliese. C’è sempre stato per tutti, in un modo o nell’altro, anche con l’avanzare dell’età che lo vedeva comunque impegnato in prima linea per il prossimo. 


Frequentava anche l’associazione “Noi insieme” sullo Stradone Misa, nata nel 2000 per volontà del comitato territoriale Uisp di Senigallia, dove dava una mano nella gestione. Quando c’era da aiutare lui era sempre in prima fila e non si tirava mai indietro. Lì si ritrovano anche tante persone sole e anziane per trascorrere del tempo insieme. La camera ardente per salutare Sandro Massi è stata allestita presso la casa funeraria della Cesanella e sarà aperta oggi dalle 8 alle 19.30.

I funerali si terranno domani alle 9 nella chiesa del Portone, seguirà la tumulazione nel cimitero de Le Grazie. Come da lui richiesto, invece dei fiori, verranno raccolte offerte per il Comitato locale della Croce Rossa italiana e per l’Andos, associazione oncologica donne operate al seno. Sandro Massi, vedovo di Ruggera Tomassetti, lascia le nipoti Claudia e Valentina, oltre ai cugini e al resto della famiglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA