Controlli telelaser anche di notte grazie al flash: multe al semaforo con le telecamere

Controlli telelaser anche di notte grazie al flash: multe al semaforo con le telecamere
Controlli telelaser anche di notte grazie al flash: multe al semaforo con le telecamere
di Sabrina Marinelli
4 Minuti di Lettura
Giovedì 24 Marzo 2022, 03:00

SENIGALLIA -  Sicurezza stradale garantita anche al buio con l’acquisto del flash per il telelaser. Non c’è scampo per chi sfreccia di notte perché l’acquisto del dispositivo, consentirà per la prima volta di monitorare la velocità sempre, a qualsiasi ora. Facendo seguito ad una richiesta dell’Amministrazione comunale, che ha posto molta attenzione sulla sicurezza stradale, il comandante della polizia locale ha provveduto ad autorizzare l’acquisto di un lampeggiatore per il telelaser, che era stato acquistato qualche anno fa, al costo di 2100 euro.

«Il flash ci consentirà l’utilizzo anche in notturna del telelaser – spiega il comandante Barbara Assanti – per garantire il controllo del traffico stradale perché finora in orari serali e notturni non potevamo usarlo». 


Con il buio chi è abituato a calzare sull’acceleratore continua a farlo, in maniera più pericolosa perché la visuale diminuisce. «La sicurezza stradale per noi è sempre stata la priorità – aggiunge il sindaco Massimo Olivetti – in particolare la velocità perché sono i cittadini che continuano a chiederci controlli, segnalandoci situazioni di pericolosità su cui andremo ad intervenire grazie anche all’ausilio di nuovi dispositivi». Tecnologia che arriverà di supporto anche per due importanti semafori della città. È stato effettuato l’acquisito anche dei due dispositivi T-red che scattano quando un veicolo passa con il rosso. Ne sono stati acquistati due al costo di 69.540 euro. Uno verrà collocato all’incrocio tra il tratto di Statale di via Raffaello Sanzio, via Cilea e via Zanella. Monitorerà i veicoli su via Sanzio che procedono in direzione sud. L’altro all’intersezione tra viale Mercantini e viale IV Novembre per i veicoli che procedono su quest’ultima via. 


L’Amministrazione comunale attende inoltre la risposta di Società Autostrade per i controlli tramite l’autovelox, che la polizia locale ha chiesto di poter effettuare sulla complanare, che non è di proprietà del Comune. Per rendere più sicura, inoltre, l’entrata e l’uscita da scuola dei bambini è aumentata la presenza dei nonni-vigili e altri cittadini fuori dalle scuole. Alla Cesanella, Aldo Moro e Rodari sono arrivati i volontari delle associazioni Anteas, Acads e Auser, riconoscibili grazie alle pettorine ad alta visibilità, si occupano della vigilanza degli attraversamenti pedonali nei due momenti di maggiore afflusso nelle scuole e vigileranno su tutte quelle situazioni che possano creare pericolo per i bambini. 


«I volontari effettuano questo servizio in stretta collaborazione con la polizia locale – spiega il comandante Assanti -. Segnalano alla centrale operativa del Comando ogni situazione di criticità e accompagnano i bambini nell’attraversamento delle strade di fronte alle scuole. Il loro è un servizio prezioso, che si aggiunge a quello di altre persone da anni presenti davanti ad altre scuole primarie e secondarie di primo grado, quali Puccini, Vallone, Leopardi e Fagnani. Si tratta di un servizio che dimostra un elevato senso civico da parte di questi cittadini, che offrono il loro tempo libero per gli altri, in particolare per i nostri bambini».

© RIPRODUZIONE RISERVATA