L'annuncio della Regione: «Pronti più di 7 milioni per l’ospedale di Senigallia». Ecco gli interventi primari

Venerdì 30 Luglio 2021 di Bianca Vichi
L'annuncio della Regione: «Pronti più di 7 milioni per l ospedale di Senigallia». Ecco gli interventi primari

SENIGALLIA -  In arrivo 7,2 milioni di euro per l’ospedale cittadino che verranno investiti per la messa a norma degli edifici fatiscenti, che ospitano importanti reparti, compreso Pronto soccorso e Rianimazione. Ad annunciarlo è stato ieri pomeriggio in sala consiliare l’assessore regionale Filippo Saltamartini.

 

Era atteso al varco da una delegazione del Comitato cittadino per la difesa dell’ospedale che aveva organizzato un sit-in in piazza Roma sotto il Comune. I rappresentati del comitato sono stati invitati a partecipare all’incontro a cui hanno preso parte anche i sindaci del territorio. Rassicuranti le parole di Saltamartini che ha ribadito anche la criticità nel trovare personale da assumere. Un problema regionale a cui sta cercando soluzioni. Questo determina poi i disagi e i disservizi che tutti conoscono a partire dal Laboratorio d’analisi. «Sono molto soddisfatto dell’attenzione che la Regione sta riservando al nostro ospedale – commenta il sindaco Massimo Olivetti – e degli annunciati 7,2 milioni di euro destinati a Senigallia. Serviranno anche a sistemare la palazzina che ospita Pronto soccorso e Rianimazione, che abbiamo chiesto sin dal nostro insediamento».

Il primo cittadino è particolarmente felice anche di come procedono le vaccinazioni. «Siamo primi in regione – afferma – come numero in proporzione alla popolazione. Abbiamo ricevuto una grande risposta dai nostri concittadini che ringrazio». 


Oggi in piazzale della Libertà davanti alla Rotonda arriva il camper dell’Asur dalle 20 alle 23 per la vaccinazione itinerante predisposto da Asur Marche per la prosecuzione della campagna vaccinale. Il servizio garantirà la vaccinazione ai cittadini privi di prenotazione o a coloro che non riescono a rispettare l’appuntamento. Saranno effettuate sia prima che seconda somministrazione, con il vaccino - Pfizer, Moderna, Janssen, Astra - previsto dalle indicazioni ministeriali e dopo valutazione del medico vaccinatore. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA