Allarmi furti, nuovo colpo alla Cesanella: sorpresi, due ragazzi fuggono in scooter

Mercoledì 25 Maggio 2022 di Bianca Vichi
Allarmi furti, nuovo colpo alla Cesanella: sorpresi, due ragazzi fuggono in scooter

SENIGALLIA  - Nuovo furto alla Cesanella, questa volta in via Zuccari dove sono stati sorpresi due ragazzi in scooter poi scappati. Continuano a ripetersi episodi tra Vivere Verde e Cesanella con dei tentativi anche a Scapezzano. Giovani che giravano la mattina presto ieri sono stati segnalati anche al Portone.

 

«Come già ricevuto con un’altra segnalazione, probabilmente, gli autori di furti e tentati furti girano in due con lo scooter – l’appello lanciato ieri da Francesco Albani, amministratore del gruppo “Furti e segnalazioni Senigallia e paesi limitrofi. - Cercate soprattutto in questi giorni di porre maggior attenzione a tutto quello che c’è di sospetto e, nel caso, come segnalato oggi (ieri, ndr) di persone che girano la sera che fotografavano case e auto, oltre che avvisare subito le forze dell’ordine. Fotografate voi queste persone in modo da dare un aiuto in più a polizia e carabinieri». 


In via Zuccari alla Cesanella sono stati sorpresi in azione più volte, come riferito ieri da una residente. «Mio marito ha sorpreso un ragazzo – racconta la donna – l’abbiamo mandato via, la sera dopo in due hanno provato ad aprirci la macchina ma appena mio marito si è avvicinato è scappato, con il casco in testa su uno scooter già in moto, guidato dal socio. Dopo qualche ora hanno rubato in un’altra casa in via Zuccari. Ovviamente abbiamo fatto denuncia ai carabinieri e chiesto di controllare la zona».


Era già accaduto in via Mantegna e ancora in via Respighi, via Verdi, via Bramante, via del Molinello tra furti e tentativi. In un caso una famiglia se li è ritrovati nell’appartamento al secondo piano i ladri acrobati, poi fuggiti appena sorpresi. In un altro il forte “odore di stalla” ha costretto le vittime a lavare e igienizzare tutto. «La sera che abbiamo subito il furto sono dovuti intervenire i carabinieri - racconta una donna derubata nel weekend passato - perché la polizia era impegnata con un altro furto alla Cesanella. Abitiamo in un quartiere tranquillo, non si sono mai sentiti episodi del genere. L’odore che c’era in casa era inconfondibile. Dormire la notte è difficile e perdere i ricordi di viaggi, persone care e parenti è veramente un colpo al cuore». 

Stesso odore avvertito ieri mattina alle 7 da un residente del Portone quando ha visto due giovani, che hanno evitato di incrociare il suo sguardo, mentre giravano con fare sospetto a quell’ora. Tutto è iniziato da una settimana e la maggior parte dei furti è avvenuta tra Vivere Verde e Cesanella, compresi i segni sulla cassetta delle lettere lasciati in alcune abitazioni di via Pierelli sempre al Vivere Verde.

 

Ultimo aggiornamento: 08:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA