Ubriaco litiga con la compagna e aggredisce i poliziotti: il giudice lo manda in carcere

Giovedì 23 Gennaio 2020
Senigallia, ubriaco litiga con la compagna e aggredisce i poliziotti: il giudice lo manda in carcere

SENIGALLIA - È stato arrestato il 30enne ubriaco che martedì pomeriggio ha aggredito due poliziotti, intervenuti per sedare una lite in corso tra lui e la compagna. La donna è stata denunciata. I fatti si sono verificati in via delle Viole dove sono intervenuti polizia e vigili. B.D. di origini maceratesi è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni a carico dei due agenti della Volante. Il 30enne è stato ristretto martedì sera nella camera di sicurezza del Commissariato in attesa dell’udienza di convalida che si è svolta ieri mattina presso il Tribunale di Ancona. La donna, una 30enne senigalliese, è stata denunciata per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. 

LEGGI ANCHE:
Fondi pubblici all'aeroporto: 78 indagati. Ci sono anche Ceriscioli, Spacca e D'Ambrosio

Trema la costa delle Marche: scossa di terremoto in mare al largo di Senigallia

L’uomo ieri mattina è stato condotto in udienza davanti al giudice che ha convalidato l’arresto. Vista la gravità della condotta ed i numerosi precedenti per reati contro la persona ed il patrimonio, il giudice ha applicato la misura della custodia cautelare in carcere. È stato quindi condotto a Montacuto. Inoltre il questore di Ancona ha emesso il provvedimento di divieto di ritorno nel Comune di Senigallia per tre anni. La prima lite tra la coppia era scoppiata nella mattinata in viale Mercantini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA