Tenta la truffa del resto, commerciante la scopre e lei fugge. Maglietta rosa e macchinone, ecco l'identikit

Venerdì 3 Luglio 2020
Tenta la truffa del resto, commerciante la scopre e lei fugge. Maglietta rosa e macchinone, ecco l'identikit
SENIGALLIA - Tentata truffa del resto ieri pomeriggio sul lungomare Mameli alla Cesanella. L’esercente però non si è fatto abbindolare e la donna che aveva tentato di sottrargli qualche banconota si è subito dileguata. E’ un trucchetto molto utilizzato soprattutto nei mesi estivi quando i malintenzionati, approfittando del caos e della fretta quindi degli operatori, fanno vedere 50 euro e li rimettono in tasca mentre il commerciante prende il resto dalla cassa, facendogli credere di averglieli già dati. Di solito fanno dei piccoli acquisti. Ieri però è andata male per la truffatrice, bene per l’esercente.

LEGGI ANCHE: La barista salva un cliente in arresto respiratorio con il massaggio cardiaco: il sindaco premia Barbara

LEGGI ANCHE: Rem, Bonus, congedi, colf, badanti e baby sitter: tutte le scadenze
 
Subito è partito l’appello sui social per mettere in guardia altri colleghi. 
«Signorina con maglia rosa, accento finto spagnolo e macchinone, credo Audi, guidato da un altro – riporta il messaggio diramato nel gruppo Facebook “Furti e segnalazioni Senigallia e paesi limitrofi” - va in giro a fare il trucchetto del resto con 50euro, successo 10 minuti fa sul lungomare Mameli altezza Lido Acquapazza. Fate attenzione». Diversamente dagli anni passati ieri non c’era molta gente quindi la truffa non è riuscita e l’operatore ha avuto tutto il tempo per verificare che i 50 euro non glieli aveva dati. La ragazza, dopo essersi resa conto di essere stata smascherata, è schizzata via dal locale e ha raggiunto la macchina dove un uomo al volante la stava aspettando.  © RIPRODUZIONE RISERVATA