«Ancora troppi disagi alla piscina del Molinello. I ragazzi sono costretti a cambiarsi sui gradoni»

Domenica 28 Febbraio 2021
«Ancora troppi disagi alla piscina del Molinello. I ragazzi sono costretti a cambiarsi sui gradoni»

SENIGALLIA  - Ridotto l’utilizzo degli spogliatoi nella piscina del Molinello, dove si può entrare solo per fare la doccia spogliandosi fuori. «Nelle ultime settimane sono stato contattato da molti genitori di giovani nuotatori – interviene Lorenzo Beccaceci, consigliere comunale di Vivi Senigallia - Da alcuni mesi infatti le tribune sono i nuovi spogliatoi. I ragazzi sono costretti a cambiarsi sui gradoni. Molti genitori hanno cercato di contattare il Comune senza ricevere risposta.

LEGGI ANCHE:

La sanità in lutto per l’ex primario Vitali. L’ultimo atto d’amore: donati gli organi

 

 

Le disposizioni Coni permettono l’utilizzo degli spogliatoi pertanto non capiamo perché l’Amministrazione abbia agito in questo modo. Una possibile soluzione sarebbe stata quella di scaglionare meglio gli orari ma, soprattutto, la soluzione va trovata insieme a tutte le società sportive. Non possiamo permetterci, soprattutto ora, di giocare con la salute dei nostri ragazzi».

Il consigliere ricorda anche un altro problema. «All’interno della piscina non è possibile utilizzare il phon – spiega Beccaceci - e i ragazzi, alcuni giovanissimi, escono con i capelli bagnati. Durante un consiglio comunale di ottobre, attraverso un’interrogazione avevo chiesto informazioni al vicesindaco ma non è stato fatto niente». Il problema dei phon riguarda problemi con l’impianto elettrico non risolvibili nell’immediato, presenti già quando era presente la precedente Amministrazione. Riguardo agli spogliatoi l’assessore allo sport, Riccardo Pizzi, spiega che «gli spogliatoi della piscina del Molinello non sono chiusi. Abbiamo scritto alle varie società sportive indicando che debbono entrare dal lato della tribuna, spogliarsi sui gradoni prima di entrare in acqua e poi, per effettuare la doccia, gli spogliatoi possono essere utilizzati, rispettando i limiti di capienza dettati dalle normative anti-covid. Abbiamo anche scritto che le persone che hanno difficoltà motorie possono invece accedere dall’ingresso principale, per evitare pericoli sui gradoni della tribuna». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA