Senigallia, targhe rubate, arnesi da scasso
e coltelli: presa banda di pregiudicati

Martedì 2 Aprile 2019
Senigallia, targhe rubate, arnesi da scasso e coltelli: presa banda di pregiudicati

SENIGALLIA – Hanno un “curriculum” di tutto rispetto per furti rapine, quattro pregiudicati siciliani denunciati ed “espulsi” dalla Polizia di Senigallia, dopo essere stato sorpresi  con targhe rubate, coltelli e arnesi da scasso.
L’operazione prendeva avvio da un attento controllo effettuato dal personale della Squadra Volante che, nel corso delle perlustrazione in aree cittadine, notava strani movimenti da parte di alcuni soggetti su due auto nella zona dell’ospedale.

Gli agenti decidevano, dunque, di sottoporre a controllo i quattro giovani a bordo delle due auto  e fin da subito emergeva trattarsi di soggetti di origine siciliana tutti con numerosi e gravi pregiudizi penali per reati contro il patrimonio, ed in particolare per rapine e furti; alcuni di questi di recente erano stati sottoposti a misure restrittive. I poliziotti pertanto decidevano di approfondire il controllo a carico delle quattro persone ed alcuni di questi venivano trovati in possesso di giubbotti scuri , guanti da lavoro, cappelli scuri, ma anche di cutter professionali e giraviti. Il possesso di tali indumenti ed oggetti faceva immediatamente pensare alla circostanza che i soggetti stessero per porre in atto un’azione predatoria a carico di qualche esercizio commerciale o abitazione. Ulteriori controlli consentivano di rintracciare ulteriori oggetti “sospetti”: in particolare, i poliziotti trovavano altri taglierini ma soprattutto due targhe che da successivi accertamenti risultavano essere state rubate , la sera precedente, in provincia di Pesaro. Tali targhe prevedibilmente erano destinate ad essere utilizzate sul veicolo per la fuga al fine di depistare le successive indagini di polizia.

In considerazione di quanto emerso dalle indagini, i quattro soggetti, M.L, classe 75, A.M. classe 77, C.P. classe 90 e G.C classe 76, venivano denunciati per il reato di ricettazione e per il porto di oggetti atti ad offendere. In relazione alla gravità della condotta ed ai gravi pregiudizi penali dei soggetti , il Questore di Ancona provvedeva ad emettere il foglio di via dal territorio del comune di Senigallia per tre anni a carico di tre persone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA