Bus degli studenti si scontra con due auto: paura a bordo, un dodicenne in ospedale

Giovedì 13 Febbraio 2020
Bus degli studenti si scontra con due auto: paura a bordo, un dodicenne in ospedale

SENIGALLIA - Uno studente di 12 anni è rimasto ferito ieri mattina in un incidente che ha coinvolto l’autobus, diretto alle medie Mercantini. A bordo del mezzo, delle autolinee Bucci, c’erano circa quaranta alunni. Una sua compagna è stata successivamente soccorsa a scuola e portata in ospedale mentre un’altra è tornata a casa facendosi venire a prendere dal padre. L’impatto è avvenuto alle 7,50 in via Cilea. Per cause al vaglio della polizia locale, il pullman si è scontrato con due auto. Nell’impatto è rimasto ferito lo studente che si trovava in piedi davanti, vicino all’autista. È stato portato in ospedale con un codice giallo. Lo scuolabus tutte le mattine svolge un servizio apposito per gli studenti diretti alle medie Mercantini. 

LEGGI ANCHE:

Danni causati dal vento forte: anche oggi più di 100 interventi dei vigili del fuoco in tutte le Marche

Il ladro seriale di offerte pizzicato di nuovo in chiesa: aggredisce i carabinieri, arrestato

Percorre via Mattei fino a Strada della Bruciata e poi si immette sulla Statale. Fa un percorso ad anello che dalla Statale lo porta in via Cilea, dove è avvenuto l’incidente, per poi proseguire su via del Molinello e via Cellini dove ha sede la scuola. «È stato subito inviato un secondo mezzo per permettere agli studenti di raggiungere la scuola – spiega Paolo Bastianoni, dirigente delle Autolinee Bucci –, si tratta di una corsa scolastica per accompagnare gli studenti alla Mercantini. C’erano circa quaranta ragazzi a bordo ieri mattina». Illeso il conducente, R.C., 55enne di Belvedere Ostrense. «È andato in ospedale per sincerarsi delle condizioni del ragazzino rimasto ferito – aggiunge – era appena salito e si era fermato davanti con l’autista. Era in piedi quando è avvenuto l’impatto ed è caduto facendosi male ma per fortuna nulla di grave». 
L’ambulanza a scuola
Più tardi una professoressa ha chiamato il 118 per una studentessa che lamentava dolori ad una caviglia e a un piede. Sul posto è stata inviata l’ambulanza della Croce rossa. «Siamo intervenuti a scuola solo per una studentessa, coinvolta nell’incidente di via Cilea – conferma Marco Mazzanti, presidente della Cri – e l’abbiamo accompagnata al pronto soccorso». Un’altra studentessa si è fatta venire a prendere dal padre. «Ci ha chiamato per dire cosa era successo e lì per lì ci siamo molto spaventati – racconta la madre –. Le faceva molto la testa, avendo sbattuto, mio marito è andato a prenderla». Via Cilea è stata chiusa al traffico durante i soccorsi e i successivi rilievi. Illesi anche i conducenti degli altri veicoli. Alla guida della Volkswagen Golf c’era un 38enne di Senigallia, C.C. le sue iniziali, mentre al volante della Fiat 500 una 43enne di Senigallia, S.S. le iniziali. Il pullman entrando in via Cilea ha urtato con la portiera destra la Golf che a sua volta è finita contro la Fiat 500. Le cause però sono al vaglio della municipale. I residenti esasperati tornano a chiedere invece una rotatoria oppure un senso unico perché via Cilea è una sorta di imbuto, dove transitano molti veicoli e spesso si verificano degli incidenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA