Ordinanza contro i vandali: in spiaggia dopo mezzanotte, scattano multe da 400 euro

Domenica 21 Giugno 2020 di Sabrina Marinelli
Ordinanza contro i vandali: in spiaggia dopo mezzanotte, scattano multe da 400 euro
SENIGALLIA - Multe da 400 euro a chi sarà sorpreso in spiaggia dopo mezzanotte. È scattata da questo weekend la tolleranza zero contro le scorribande notturne sull’arenile che spesso si lasciano dietro danni alle strutture balneari. Una misura annunciata dal prefetto Antonio D’Acunto, con particolare riguardo alla spiaggia di velluto, dove gli operatori stanno raccogliendo le firme da allegare ad un esposto.

LEGGI ANCHE: Perde il controllo dell'auto e si schianta contro un albero, gravissimo un ragazzo di 19 anni. Quasi illeso l'amico

LEGGI ANCHE: Molestata in centro tra passanti indifferenti: «Mi sono sentita una preda»

 
L’appello
Intanto il vicesindaco in Commissione Turismo si è appellato ai genitori. «Non saranno tollerati atti di vandalismo alle strutture degli operatori balneari nelle ore notturne – l’intervento del vicesindaco Maurizio Memè che ha la delega alla gestione e manutenzione del litorale -. l controlli saranno sempre più precisi e puntuali e scatteranno le sanzioni, perché tutto può succedere ma che qualcuno si permetta di andare negli stabilimenti di notte e fare quello che vuole non è più tollerabile. Invito quindi i genitori e più in generale gli adulti a mettere in campo tutto quello che serve per scongiurare comportamenti lesivi dell’interesse di una comunità, che vive di turismo e che ha nell’offerta turistica una fetta importante dell’economia cittadina. Quando si sanziona è sempre una sconfitta per tutti ecco perché mi appello al buon senso». Il vicesindaco ha firmato giovedì l’integrazione dell’ordinanza emessa il 27 maggio, che vieta l’ingresso in spiaggia dalla mezzanotte alle sei. Verranno applicati gli importi fissati nel decreto legge del 25 marzo poi modificato nella legge 35 del 2020.

I verbali
Nel dettaglio quindi per chi sarà sorpreso in spiaggia dopo la mezzanotte il verbale ammonta a 400 euro ma, se pagato entro 30 giorni, scende a 280 euro. Multe che, in caso di minori, dovranno pagare i genitori. Sulla spiaggia di velluto l’amministrazione comunale ha concesso due serate fino a mezzanotte per gli imprenditori balneare che il venerdì e il sabato potranno quindi restare aperti anche la sera. Un incentivo per farli lavorare. Il Comune sta con le imprese rispetto alle difficoltà nell’evitare gli assembramenti.
«Abbiamo dato l’opportunità agli stabilimenti balneari di gestire due serate il venerdì e il sabato per estendere l’offerta turistica – ha aggiunto in commissione il vicesindaco –, avere dei commercianti che devono controllare e addirittura dire ai cittadini di stare più lontani va oltre il pensiero che l’Amministrazione ha inteso nel regolare l’afflusso. Abbiamo investito sul senso civico e, per ora, non abbiamo avuto riscontri contrari. Un ringraziamento lo voglio rivolgere alla guardia costiera e alle forze dell’ordine che si prodigano per non sanzionare, tranne che nei casi eclatanti, invitando ai buoni comportamenti, in questo periodo di grande criticità e potenziali tensioni sociali. Invece che andare subito alla repressione si va al dialogo».
Se quindi le sanzioni per gli assembramenti sono state davvero poche, e tutte rivolte ai cittadini mai ai gestori dei locali, più dura la linea invece verso gli accessi abusivi in spiaggia che, non sempre ma spesso, si traducono in atti vandalici. Contro i teppisti servono le multe. «Sono felice che finalmente si applichino le sanzioni perchè è evidente che ormai non possiamo fare affidamento al buon senso, per quanti vanno in spiaggia la notte, – interviene Giacomo Cicconi Massi, Oasi Confartigianato Senigallia – speriamo quindi che le scorribande dei vandali termino presto».
  © RIPRODUZIONE RISERVATA