Spaccia nonostante sia ai domiciliari: scattano le manette per un uomo di 51 anni

Lunedì 18 Gennaio 2021
Spaccia nonostante sia ai domiciliari: scattano le manette per un uomo di 51 anni

SENIGALLIA  - Arrestato dai carabinieri un 51enne senigalliese che spacciava nonostante fosse ai domiciliari. Nella giornata di sabato i carabinieri di Senigallia, guidati dal capitano Francesca Romana Ruberto, hanno arrestato per detenzione di droga ai fini di spaccio l’uomo già sottoposto alla detenzione domiciliare poiché condannato per un reato commesso nel 2007.

 

I militari dell’Arma avevano ricevuto dall’Ufficio di Sorveglianza di Ancona una comunicazione che disponeva il suo accompagnamento in carcere, quale aggravamento della sua attuale misura detentiva che stava scontando nella stanza di un albergo non avendo un’abitazione dove andare. La decisione era la conseguenza dell’evasione che i carabinieri avevano segnalato, con conseguente denuncia, la notte di Capodanno, quando non lo avevano trovato nell’hotel di Senigallia in cui doveva scontare la pena. Era infatti uscito per raggiungere la fidanzata con cui aveva festeggiato l’arrivo del nuovo anno. Così si era giustificato. Dopo pochi giorni è stato deciso l’aggravamento della misura, con accompagnamento in carcere.

 

Quando i carabinieri sono andati a prenderlo per portarlo in caserma hanno però scoperto che nelle tasche del pantalone che indossava c’erano 20 dosi di eroina e nello zaino un flacone di metadone. A quel punto hanno deciso di eseguire una perquisizione nella stanza dell’hotel. Nell’armadio, nascoste tra i vestiti, c’erano altre 25 dosi di eroina, 5 flaconi di metadone e 520 euro in contanti. Nel cassetto del comodino, accanto al letto, invece è stato trovato un proiettile da 9 millimetri oltre a un coltello e una dose di marijuana. La droga rinvenuta è stata sequestrata, insieme ai soldi e al proiettile. Al termine dell’attività l’uomo, dichiarato in arresto sia in esecuzione del provvedimento dell’Ufficio di Sorveglianza che per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, è stato condotto dai militari nel carcere di Montacuto ad Ancona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA