Sos Municipale, due vigilesse infortunate: una cade sui sampietrini, l’altra investita

Domenica 25 Ottobre 2020 di Sabrina Marinelli
Sos Municipale, due vigilesse infortunate: una cade sui sampietrini, l’altra investita

SENIGALLIA  - Due infortuni sul lavoro in poche settimane per la polizia locale, già sotto organico. A denunciare l’accaduto e chiedere maggiori garanzie è il sindacato dell’Ugl. L’ultimo episodio ha visto una vigilessa inciampare lungo il Corso 2 Giugno dove dei sampietrini si erano spostati provocando un cedimento della pavimentazione. E’ rimasta ferita, proprio come una collega investita poco prima delle elezioni nella nuova rotatoria di via Capanna da un’automobile che, accidentalmente, è passata sopra il piede.

 

 

Due infortuni a cui si aggiunge un vigile in malattia. «La sicurezza degli operatori della polizia locale deve essere una priorità per la nuova Amministrazione, a cui abbiamo chiesto un incontro urgente» dichiara Vincenzo Marino, segretario dell’Ugl polizia e funzione pubblica Marche, che pone l’attenzione sugli episodi accaduti recentemente, soprattutto gli infortuni, oltre ad altre criticità ereditate dalla nuova Amministrazione. «il numero degli operatori è perennemente sotto organico nel periodo estivo – aggiunge – poi c’è l’aspetto della formazione, la produttività ancora non liquidata, l’applicazione della legge regionale sui nuovi gradi mai applicati ed un comandante dirigente che ad oggi manca».

 

Questi in sintesi i problemi irrisolti a cui il sindacato chiede di mettere mano e lo fa rivolgendosi direttamente al sindaco, che ha tenuto per sé la delega alla polizia locale. Una delle anomalie, più volte denunciate e nuovamente rimarcata, riguarda il fatto che il dirigente e il comandante non siano la stessa persona e che il primo non appartenga al corpo dei vigili urbani. Attualmente infatti la dirigenza della polizia locale è assegnata al segretario comunale mentre il comandante è un ufficiale della polizia municipale. «Intanto voglio esprimere la mia vicinanza e un augurio di pronta guarigione alle vigilesse rimaste infortunate – interviene il sindaco Massimo Olivetti -. Incontrerò a breve il sindacato per cercare insieme di risolvere i problemi della polizia locale che, negli anni passati, non ha ricevuto la giusta attenzione che meritava». 

Proprio in questi giorni tutti i vigili urbani stanno facendo un grande lavoro fuori dalle scuole e la sera per la movida, come richiesto dal sindaco Olivetti, per garantire che ciascun cittadino faccia la propria parte, indossando le mascherine e mantenendo il distanziamento necessario ad evitare ulteriori contagi. E’ infatti la priorità assoluta. «Al riguardo voglio ringraziare il comandante Brunaccioni e ciascun operatore della polizia locale per l’ottimo lavoro che stanno facendo – conclude Olivetti –, sono certo che potremmo in breve tempo risolvere i problemi del Comando, trascurati per troppi anni».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA