Sigarette sul pullman: ramanzina agli studenti da parte della polizia

Giovedì 9 Gennaio 2020
Sigarette sul pullman: ramanzina agli studenti da parte della polizia

ANCONA - Gli studenti fumano sul pullman, i passeggeri si lamentano e l’autista blocca l’autobus e chiama la polizia. È accaduto nel primo pomeriggio di martedì su una corsa non scolastica che viene però utilizzata anche dagli studenti del Campus diretti ad Ancona. Sono saliti alla fermata di via Abbagnano poco dopo le 13.30. Durante il tragitto hanno iniziato a fumare infastidendo gli altri passeggeri. L’autista ha chiesto di smettere ma nulla da fare. A quel punto si è fermato in via Galilei, al Ciarnin, ed ha chiamato la polizia. Nel frattempo però tutti si sono disfatti delle sigarette e forse anche di qualche spinello.

LEGGI ANCHE:

Strage alla Lanterna Azzurra: giudizio immediato il 13 marzo per la banda dello spray

Gli agenti hanno notato entrando un forte odore non solo di nicotina. A loro avviso potevano aver fumato anche degli spinelli. Tutti i ragazzi seduti sul fondo della corriera sono stati controllati e perquisiti. Non avevano nulla però. Molti di loro erano minorenni. Se la sono cavata con una ramanzina da parte dei poliziotti che hanno ricordato loro che sui mezzi pubblici è vietato fumare, informandoli anche delle conseguenze a loro carico se fossero stati sorpresi in futuro con degli spinelli. Tutti hanno cercato però di negare di aver fumato, nonostante i testimoni presenti avessero garantito il contrario. Provvedimenti non sono stati presi perché non sono stati trovati a fumare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA