Sabato prossimo una festa dedicata a Eleonora Girolimini madre-coraggio della Lanterna Azzurra

Domenica 7 Novembre 2021 di Sabrina Marinelli
Eleonora Girolimini con il marito Paolo Curi

SENIGALLIA  - Sabato 13 novembre si terrà una festa di compleanno con tanto di torta per ricordare Eleonora Girolimini nel giorno in cui avrebbe compiuto 42 anni. La giovane mamma ha perso la vita insieme a cinque adolescenti la notte dell’8 dicembre 2018 alla Lanterna Azzurra di Corinaldo. Aveva accompagnato insieme al marito Paolo Curi la figlia maggiore Gemma ad ascoltare il suo idolo Sfera Ebbasta che, come noto, non si è mai esibito e nel locale non è nemmeno mai arrivato.

 


«Faremo una cosa un po’ diversa quest’anno - anticipa il vedovo Paolo Curi - faremo proprio una festa di compleanno come se ci fosse anche lei. Sarà alla Factory, un locale dove si sono gentilmente offerti di ospitarci. I bambini leggeranno qualcosa, ci sarà una torta proprio come se ci fosse anche lei con noi. Vorremmo che fosse un ricordo gioioso». Il locale dove si svolgerà la festa di compleanno, perché questa la famiglia vuole che sia, si trova in via Bruno a Borgo Molino. L’appuntamento è dalle 18,30 in poi. Parteciperanno familiari e amici di Eleonora per una giornata in cui non dovrà essere ricordata la tragedia. Per quella ci sarà già l’8 dicembre. Il 13 novembre dovrà essere ricordata lei. Una giornata per ripercorrere la sua giovane vita prematuramente spezzata e quanto di positivo è riuscita a lasciare in chi l’ha conosciuta.

Una madre legatissima ai suoi quattro figli, morta per proteggere Gemma la più grande, facendole da scudo con il suo corpo nel caos di quella notte. Intanto proseguono anche i preparativi per la prima giornata regionale per il diritto al divertimento in sicurezza che ogni anno, a partire da questo, verrà ricordata l’8 dicembre, ricorrenza della tragedia di Corinaldo. 


Quest’anno proprio per il fatto di avere una valenza regionale la cerimonia si svolgerà a metà tra Fano e Senigallia. la mattina a Fano ci sarà la funzione religiosa e a seguire nel teatro un momento di riflessione e di approfondimento poi nel tardo pomeriggio in piazza Garibaldi a Senigallia il concerto con le giovani band selezionate dal Cogeu. Piazza che dovrà essere condivisa con la pista di pattinaggio sul ghiaccio che sarà attiva dal 3 dicembre. Il concerto, stando alle attuali normative Covid, sarà a numero chiuso con pubblico seduto e contingentato.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA