Rodeo sul lungomare Da Vinci: le auto sfrecciano contromano

Martedì 14 Gennaio 2020
Rodeo sul lungomare Da Vinci: le auto sfrecciano contromano

SENIGALLIA  - Le auto sfrecciano contromano sul lungomare Da Vinci, incuranti del senso unico entrato in vigore la settimana scorsa. Per protesta tirano dritto mettendo a repentaglio la propria e altrui incolumità. Un provvedimento, fortemente contestato, che rischia ora di rivelarsi pericoloso. Intanto residenti ed operatori hanno indetto per venerdì sera una riunione per trovare una soluzione al repentino cambio di viabilità. «Il senso unico è ben segnalato da cartelli di divieto – spiega un residente - ma, nonostante ciò, soprattutto nelle ore serali, molti automobilisti prendono tranquillamente contromano la strada, facendo slalom tra cartelli di divieto e birilli, a discapito delle auto che transitano regolarmente nel dovuto senso di marcia». 

LEGGI ANCHE:

Giovane ubriaco fermato con una bottiglia e un coltello in strada: portato in ospedale

Molte le segnalazioni negli ultimi giorni arrivate anche al sindaco che ha immediatamente informato dell’accaduto il comandante della polizia locale. «È molto grave la condotta di guida di chi, nonostante i divieti e le segnalazioni installate sul posto, non rispetta elementari ma fondamentali regole del Codice della strada – interviene il sindaco Mangialardi -, mettendo in pericolo la propria e l’altrui sicurezza: non ho esitato quindi, appena ne sono venuto a conoscenza, ad informare il comandante della polizia municipale affinché predisponga specifici e ulteriori controlli su lungomare Da Vinci». In questo inizio di anno segnato, come non mai, da gravissimi incidenti stradali, costati la vita a tre persone nell’ultima settimana, si deve registrare anche il comportamento assurdo di chi, per non fare qualche chilometro in più con la macchina, preferisce giocare con la sua vita e con quella degli altri, infrangendo la legge. Soprattutto di notte il rischio aumenta per la velocità sostenuta e l’illuminazione scarsa.

Diverse sono state le segnalazioni nel weekend appena concluso. Molti veicoli che viaggiano sul lungomare Italia di Marzocca verso nord, arrivati all’intersezione con il sottopasso della Statale che segna l’inizio del lungomare Da Vinci, invece di svoltare verso la Statale proseguono dritti. Nonostante il divieto di accesso e le transenne, prendono contromano il lungomare. Una follia che potrebbe trasformarsi in tragedia se si trovasse a transitare un veicolo nella corretta direzione. Il senso unico non piace e di questo si parlerà appunto venerdì sera, alle 21, nel circolo Fratelli Bandiera che si trova proprio sul lungomare Da Vinci al Ciarnin. Sono invitati a partecipare anche gli amministratori. 
«Nessuno è contrario alla pista ciclabile – aggiunge un residente - ma, prima di iniziare i lavori, si doveva trovare il modo per evitare enormi disagi agli abitanti e la possibilità c’è, basta volerlo. Il lungomare Da Vinci non ha due vie parallele come il lungomare Alighieri, non ha sbocchi ogni 500 metri, per cui i penalizzati, principalmente saremo noi cittadini e gli operatori turistici, non i turisti che hanno comunque da scegliere». Il senso unico è entrato in vigore il 7 gennaio con i lavori di realizzazione della pista ciclabile che ha sottratto una corsia di marcia. La viabilità rimarrà così anche quando l’intervento sarà ultimato. Eliminati anche i parcheggi lato mare, che saranno recuperati nelle aree degli ex campeggi.

Ultimo aggiornamento: 15:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA