Ragazzini ubriachi assediano una casa e minacciano una famiglia arrampicati al cancello

I ragazzini che si arrampicano sul cancello ripresi dalle spycam
I ragazzini che si arrampicano sul cancello ripresi dalle spycam
di Sabrina Marinelli
2 Minuti di Lettura
Lunedì 8 Agosto 2022, 01:30 - Ultimo aggiornamento: 16:04

SENIGALLIA - Notte brava in riviera sabato dove un branco di ragazzini ha “assalito” un’abitazione di via Ugo Bassi, nei pressi del sottopasso che conduce al lungomare Alighieri. Si sono arrampicati sul cancello, cadendo più volte, nell’indifferenza della gente che passava. Erano almeno in cinque, ripresi dalle telecamere, e hanno rotto il faretto di una telecamera, forse sperando di non essere ripresi, dopo aver suonato con insistenza i citofoni e utilizzato la strada come bagno pubblico.

La famiglia  sotto choc

 «Abbiamo avuto molto paura – racconta il proprietario – ho contattato il sindaco e chiederò l’intervento del prefetto, non è possibile stare in balia di un gruppo di ragazzini con il timore che ti entrino in casa. In un appartamento c’erano dei turisti che si sono spaventati. La gente passava – prosegue - ma nessuno interveniva, forse avranno avuto paura di compromettersi ma almeno potevano chiamare le forze dell’ordine. Un’indifferenza da non credere». Sono stati i residenti a chiamare i carabinieri. Alcuni facevano a gara per chi riusciva ad arrampicarsi al cancello, altri prendevano a pugni il citofono. Urlavano «venite fuori se avete il coraggio, facciamo a pugni» e altre minacce scandite da bestemmie. Erano ubriachi e alcuni sono stati visti vomitare.

È successo alle 2.30 mentre verso mezzanotte la polizia insieme ad un ambulanza del 118 è intervenuta sul lungomare Alighieri per soccorrere una ragazza che ha avuto un malore. In via Mondolfo i residenti hanno trovato ieri mattina biancheria intima di pizzo dimenticata da una ragazza. Ragazzini irrequieti anche in via Capanna nella notte tra sabato e domenica dove sono dovute intervenire le forze dell’ordine. Grande lavoro per la polizia e per le forze dell’ordine in centro, dove si è svolta la serata più partecipata del Summer Jamboree con le due piazze piene con oltre 12mila presenze, a cui vanno aggiunte le migliaia di persone presenti nel resto della città. I carabinieri hanno sanzionato due parcheggiatori abusivi: un 26enne nigeriano e un 48enne senegalese, fermati mentre cercavano di scappare allo stadio e in piazzale Morandi. Cinquecento euro di multa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA