Si alza il livello del Misa, il sindaco: «Situazione sotto controllo, monitoraggio continuo» Danni al porto per la mareggiata

Senigallia, il fiume Misa preoccupa: il mare non riceve l'acqua, il livello si sta alzando
Senigallia, il fiume Misa preoccupa: il mare non riceve l'acqua, il livello si sta alzando
di Maria Teresa Bianciardi
3 Minuti di Lettura
Martedì 22 Novembre 2022, 11:07 - Ultimo aggiornamento: 23 Novembre, 08:03

SENIGALLIA -  Si temeva un'altra esondazione: le previsioni meteo e l'allerta gialla hanno indotto il sindaco di Senigallia, Massimo Olivetti, a chiudere oggi scuole, centri sociali e biblioteca. Una precauzione che ovviamente ha diviso la città e scatenato il dibattito su Facebook  tra chi ha condiviso la scelta e chi invece l'ha giudicata esagerata.

Il sindaco di Senigallia: «Scuole chiuse per precauzione. Misa sotto controllo»

Il primo cittadino ha spiegato la scelta: «Non sapevamo cosa sarebbe successo, ma vedendo l'allerta meteo e le previsioni abbiamo voluto evitare di rivedere la scena del 2014 quando i bambini sono usciti da scuola con l'acqua fino alle ginocchia. Per fortuna la situazione è sotto controllo e il fiume Misa è costantemente monitorato».

Porto, tratto chiuso per la mareggiata: detriti trascinati dalle onde

Questa mattina molti cittadini si sono allarmati vedendo che l'acqua del Misa non riusciva a defluire in mare con il conseguente ritorno delle onde verso il centro storico. «Anche in questo caso abbiamo controllato immediatamente cosa stava accadendo - spiega il primo cittadino senigalliese -. Durante le mareggiate le onde arrivano con forza sulla costa e quindi impediscono al fiume di defluire in mare: ma nonostante il livello dell'acqua si sia alzato, il Misa ha sempre mantenuto livelli non preoccupanti». 

Proprio a causa della violenta mareggiata, il Comune ha provveduto a chiudere la parte più esposta della passeggiata del porto. In questo tratto le onde sono riuscite a scavalcare gli scogli di protezione e a trascinare sulla terra ferma una grande quantità di detriti creando danni e disagi. 

 

Allerta meteo prolugata di 24 ore

Intanto la Protezione civile ha deciso di prolungare di altre 24 ore l'allerta meteo. Anche domani, mercoledì 23 novembre, fino alle 14 previsti vento, pioggia e mareggiate.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA