Paolo e Mariella, uniti fino all’ultimo: i due coniugi muoiono a distanza di 24 ore. Cordoglio a Senigallia

Lui non ha retto al decesso della donna sposata 52 anni fa. Domani l’addio con un’unica cerimonia

Paolo e Mariella, uniti fino all ultimo: i due coniugi muoiono a distanza di 24 ore
Paolo e Mariella, uniti fino all’ultimo: i due coniugi muoiono a distanza di 24 ore
di Sabrina Marinelli
3 Minuti di Lettura
Domenica 11 Febbraio 2024, 02:10 - Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio, 07:23

SENIGALLIA - Mariella e Paolo, un amore lungo oltre mezzo secolo, inseparabili fino all’ultimo. Se ne sono andati a distanza di un giorno l’una dall’altro. Mariella Bramucci si è spenta venerdì mattina in ospedale, il marito Paolo Modesti nella mattinata di ieri a casa. Lei aveva 78 anni, lui 76. Due grandi lavoratori, con la passione del ballo. Mariella aveva lavorato come operaia prima della pensione. Inizialmente presso un’azienda di reti per la pesca, poi nella fabbrica di altoparlanti Ciare. Paolo, invece, era un abile falegname che aveva prestato la sua manodopera per diverse aziende del territorio. 


Il racconto 


Pur lavorando sodo avevano cresciuto due figli, formando una grande famiglia unita.

Lei aveva avuto negli ultimi anni qualche problema di salute e nei giorni scorsi era stata ricoverata all’ospedale. «Mamma era ricoverata in ospedale – racconta il figlio Massimo Modesti –, siamo stati con lei fin verso l’una di notte poi siamo andati a casa perché sembrava stabile. Invece venerdì alle 9 hanno chiamato mia sorella per informarla che se n’era andata».

Il marito, che stava bene di salute, non ha retto al pensiero di dover andare avanti senza di lei. «Questa mattina (ieri, ndr) ha avuto un infarto - prosegue il figlio -, si è messo in poltrona, si è riaddormentato e non si è più ripreso. I sanitari hanno provato a fargli il messaggio cardiaco ma non c’è stato nulla da fare». Vivevano a Scapezzano e ogni occasione era buona per andare a ballare.

«Piaceva moltissimo ad entrambi il rock and roll – racconta il figlio - non vedevano l'ora del Summer Jamboree per ballare dal primo all’ultimo giorno». Paolo era il fratello di Paola Modesti, l’albergatrice morta a 62 anni nel 2014, travolta da un’auto sul lungomare di Marzocca. Mariella e Paolo erano sposati da 52 anni. Nel settembre 2019 avevano celebrato le nozze d’oro. Si erano uniti in matrimonio nella chiesa di Scapezzano, giurandosi amore eterno “finché morte non vi separi”. In realtà un amore così grande nemmeno la morte ha potuto scalfirlo.

Nella stessa chiesa domani pomeriggio verranno celebrati i funerali, poi potranno riposare in pace, l’una accanto all’altro, per sempre. Per la famiglia un dolore enorme, un doppio lutto a distanza di un giorno, ma con l’unica consolazione di vederli andare via insieme, uniti come li hanno sempre conosciuti. I coniugi Modesti lasciano i figli Melissa e Massimo, la nipote Isabel, la sorella Graziella e tutta la loro grande famiglia. I funerali di Mariella, inizialmente programmati per domattina, sono stati annullati. Verrà svolta, infatti, un’unica cerimonia domani alle 15. 


«Una tragedia. Zio Paolo non ha retto al grande dolore di separarsi dalla sua adorata moglie Mariella e l'ha voluta raggiungere – il messaggio di cordoglio della nipote -. Sempre insieme nella vita, non ha voluto lasciarla neppure nella morte. Non ho più lacrime. Mi stringo in questo momento di immenso dolore a Melissa e Massimo. Non ho parole per confortarvi, vi ho nel cuore».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA