Alfredo ucciso dal padre, lo sfogo social del cugino contro i leoni da tastiera: «Fatevi gli affari vostri»

Sabato 3 Aprile 2021 di Bianca Vichi
Senigallia, Alfredo ucciso dal padre, lo sfogo social del cugino contro i leoni da tastiera: «Fatevi gli affari vostri»

SENIGALLIA - Il cugino di Alfredo Pasquini, il 26enne ucciso dal padre lunedì, interviene sui social dove i leoni da tastiera hanno sentenziato su un processo che deve ancora iniziare. «Sono il cugino del ragazzo morto – scrive il giovane - ringrazio prima di tutto a chi ha espresso dei pensieri positivi verso la situazione, ringrazio quindi per l’empatia usata. Verso invece chi ha usato delle terminologie “forti” o chi semplicemente ha parlato a sproposito, vorrei dire semplicemente: fatevi gli affari vostri perché prima di scrivere dovete pensare se ci possano essere dei parenti, stretti o lontani che siano, che potrebbero leggere determinate cose». 

 

Il post

Troppi giudizi espressi senza conoscere il contesto in un cui l’omicidio si è consumato. «Fa nulla – prosegue - spero solo che voi disgrazie così non lo patiate mai perché sono brutte, apprezzate di più i vostri cari perché magari un giorno dal nulla possono venire a mancare e non è bella come cosa, buona giornata a tutti». Parole che hanno zittito tutti. Intanto i funerali del 26enne si svolgeranno probabilmente in forma privata. La famiglia infatti ieri ha confermato agli amici di Alfredo che erano in programma per questa mattina alle 9.30 presso il Duomo di Senigallia, come aveva annunciato già nei giorni scorsi don Giancarlo Giuliani parroco di Roncitelli. La raccomandazione per tutti era di non far sapere a nessuno ora e luogo per evitare che potessero partecipare curiosi. La volontà è infatti quella di fare in modo che solo chi davvero conosceva Alfredo e gli voleva bene potesse prendere parte alla funzione. In serata però alcuni amici di famiglia hanno informato che erano stati rinviati forse a lunedì. Non trattandosi di una comunicazione ufficiale molti amici hanno deciso di andare ugualmente stamattina, arrivando anche da fuori Comuni, sperando di non fare un viaggio a vuoto. Molti vogliono infatti rendere un ultimo omaggio a questo ragazzo sfortunato, che ha condotto una vita infelice, prematuramente tolta dal genitore che diceva di amarlo. Alfredo Pasquini avrebbe compiuti 27 il prossimo 4 maggio. Lunedì scorso, al culmine dell’ennesima lite con il padre Loris Pasquini, è stato raggiunto da un colpo di pistola risultato fatale. Ha appena avuto il tempo di telefonare ai soccorsi e chiedere aiuto. All’arrivo dell’ambulanza nella sua casa di Roncitelli purtroppo era già morto. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA