La notte brava di ragazzini ubriachi. Bottiglie rotte, lancio di bici in strada. Giovane nei guai: coca e coltelli

Lunedì 13 Luglio 2020 di Sabrina Marinelli
La notte brava di ragazzini ubriachi. Bottiglie rotte, lancio di bici in strada. Giovane nei guai: coca e coltelli
SENIGALLIA - Bottiglie lanciate in spiaggia sabato notte, con i vetri trovati vicino ai giochi dei bambini, nonostante il divieto scattato proprio sabato. Alle 6 di domenica i bagnini, raggiungendo la spiaggia, hanno trovato inoltre le biciclette lanciate sulla pista ciclabile e gruppi di ubriachi che giocavano a calcio in mezzo al lungomare Alighieri, incuranti del fatto che passassero le automobili. Poche per fortuna a quell’ora. 


 
Lo sfogo
«Cosa fanno questi giovani? – sbotta Marco Baldelli Montagna, titolare dei Bagni Firmina in un video postato su Facebook alle 6.40 -. Stamattina dobbiamo ricominciare da capo. Vorrei sapere chi fa queste cose. Io non ho mai rotto una bottiglia in vita mia. Ci vengono apposta, guardate che roba – prosegue indicando vetri rotti, di cui uno vicino alla paletta di un bambino, e bottiglie sparse tra i lettini –. E’ questione di inciviltà pura. Speriamo che i ragazzi possano cambiare, però mi dispiace queste cose qui mi fanno arrabbiare». A parte i vetri e le bottiglie, vietate proprio da sabato su tutta la riviera ed il centro storico, non si sono registrati danni alle strutture. Nemmeno risse. I controlli non sono mancati. I carabinieri hanno sorpreso un giovane in spiaggia dopo la mezzanotte, quindi è stato sanzionato perché vietato. Aveva una dose di marijuana ed è stato anche segnalato in prefettura. La polizia ha fermato un 25enne dell’entroterra anconetano in prossimità di un parcheggio in strada della Bruciata mentre stava per consumare della cocaina. Gli agenti sono intervenuti in tempo per fermarlo e recuperare la droga. A bordo del veicolo sono stati inoltre trovati dei coltelli. È stato quindi segnalato come assuntore, la droga è stata sequestrata e la patente di guida ritirata. È stato anche denunciato per porto illegale di armi. Nel corso di un altro controllo gli agenti del Commissariato hanno fermato un 30enne di origini siciliane da tempo residente a Senigallia, trovato alla guida di un veicolo. Dagli accertamenti è emerso che gli era stata ritirata la patente di guida per questioni legate agli stupefacenti. Inoltre è stato trovato in possesso di un piccolo quantitativo di eroina. Pertanto i poliziotti hanno provveduto a multarlo con una sanzione di circa 200 euro. Veicolo e stupefacente sono stati sequestrati e lui è stato segnalato come assuntore. La patente gli è stata invece revocata.

I controlli
Ai posti blocco degli agenti del Commissariato, insieme al personale della Polizia stradale, sono stati fermati due ciclomotori con alla guida dei giovani. In entrambi i casi i veicoli sono risultati sprovvisti di copertura assicurativa. Pertanto sono state elevate sanzioni per oltre 700 euro ciascuno oltre al sequestro dei veicoli.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA