Si picchiano in centro davanti ai passanti, due stranieri allontanati dalla polizia dopo i controlli

Mercoledì 26 Gennaio 2022
I controlli della polizia in centro a Senigallia

SENIGALLIA - Se le sono date di santa ragione sotto lo sguardo choccato dei passanti. È successo ieri pomeriggio nel centralissimo corso 2 Giugno di Senigallia. A venire alle mani due stranieri che si sono scambiati calci e pugni. A separarli l'intervento degli agenti di polizia del Commissariato giunti sul posto dopo le segnalazioni dei cittadini.

Quando i due si sono calmati, sono stati identificati: uno è uno straniero, 40enne, da tempo  presente a Senigallia e già noto alle forze dell'ordine, che era ubriaco; l'altro è uno straniero, comunitariodi 35 anni, già destinatario di diversi divieti di ritorno da tanti comuni d’Italia a causa dei suoi comportamenti pericolosi. 


Ad innescare il litigio, secondo quanto è stato ricostruito, la richiesta, avanzata dal 40enne, di avere restituiti alcuni oggetti di sua proprietà, rivolta all’altro soggetto. Nel corso della lite i due cadevano a terra ed uno di essi- in particolare quello che manifestava lo stato di ubriachezza- si procurava anche delle ferite. 


Gli agenti dunque chiamavano ad intervenire una ambulanza per prestare le prime cure all’uomo caduto che però le rifiutava. All’uomo, al termine dell’intervento, gli agenti notificavano la sanzione per l’ubriachezza. Ed inoltre a carico di entrambi, essendo pregiudicati e residenti fuori provincia, venivano avviate le procedure per l’allontanamento dal territorio del comune di Senigallia, ritenendo i due soggetti pericolosi per la sicurezza pubblica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA