Si muovono con fare sospetto: denunciati due stranieri per porto abusivo di armi e ricettazione

Giovedì 10 Giugno 2021
Si muovono con fare sospetto: denunciati due stranieri per porto abusivo di armi e ricettazione

SENIGALLIA - Con l’avvio della stagione estiva sono state incrementati i servizi di controllo diretti alla prevenzione e alla repressione dei reati, specie contro il patrimonio.

In tale ambito, gli agenti della Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Senigallia, durante la serata, venivano chiamati ad intervenire nei pressi di un centro commerciale in zona Cesano.

In particolare, alcuni passanti avevano segnalato la presenza di un’autovettura che effettuava diversi transiti in mezzo ai veicoli parcheggiati guardandovi all’interno. I poliziotti immediatamente raggiungevano il luogo segnalato ed individuavano il veicolo, avente targa straniera, all’interno del quale venivano trovati tre uomini.

Gli agenti procedevano al controllo dei tre soggetti, tutti di origine rumene senza fissa dimora in Italia, i quali riferivano di essere dei turisti in attesa di un amico.

Ma gli agenti non credevano alla versione fornita ed approfondivano le ricerche che consentivano di ritrovare in possesso del conducente, M.L. di anni 26, un cacciavite nascosto all’interno della portiera dell’auto, mentre sotto il tappetino del passeggero , M.E.S. di anni 22, veniva trovato un telefono cellulare di ultima generazione, del valore di circa 800 euro, ancora imballato del quale il soggetto non riusciva a indicarne la provenienza.

Gli agenti dunque procedevano a sequestrare entrambi gli oggetti ed a deferire il primo per il reato di porto abusivo di armi ed il secondo per il reato di ricettazione essendo probabile provento di furto per il quale sono stati avviati gli accertamenti per risalire al proprietario.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA