Mendicanti vicino alla chiesa
E i vigili devono fare le ronde

Mendicanti vicino alla chiesa E i vigili devono fare le ronde
2 Minuti di Lettura
Lunedì 26 Febbraio 2018, 09:15

SENIGALLIA - Anziane impaurite da un mendicante straniero fuori dalla chiesa, chiedono aiuto alla polizia municipale. Da qualche giorno alle 17.30, quando inizia il rosario, un extracomunitario si posiziona sul sagrato della chiesa della Pace per chiedere l’elemosina. Rimane lì fino al termine della funzione che inizia alle 18. Dopo i parcheggi, le strade del centro ora anche una chiesa. Aumenta la presenza dei mendicanti che, come spesso accade, dividono l’opinione pubblica. 

Se ad alcuni infastidisce la loro presenza per l’assillo e la paura, per quel clima teso che si è venuto a creare ormai da tempo, c’è anche chi concede soldi impietosito alimentandone la presenza. Visto che sono soprattutto donne sole quelle che si recano al rosario giornaliero e poi alla funzione religiosa, la polizia municipale ha preso in seria considerazione l’appello di quel gruppo di donne che ha chiesto controlli. Il comandante ha previsto un monitoraggio della situazione con il passaggio della pattuglia pomeridiana. La percezione della sicurezza deve fare i conti con episodi che stanno accadendo in città da qualche tempo, l’ultimo in piazza Diaz nei giorni scorsi quando un nigeriano ha accoltellato un connazionale per un debito. La paura è di trovarsi di mezzo a queste situazioni che non sono isolate. Era già accaduto in piazza Simoncelli, in piazza del Duca e alla stazione ferroviaria lo scorso anno. A chiedere aiuto sono in questo caso donne anziane che spesso raggiungono la chiesa di via Raffaello Sanzio da sole quando già è buio. «Abbiamo ricevuto la segnalazione – spiega Flavio Brunaccioni, comandante della polizia municipale – ed effettueremo le verifiche aumentando i controlli nell’orario riferito». La polizia municipale sempre accanto ai cittadini anche per far sentire quella sicurezza che la divisa infonde. 

La preoccupazione è anche un’altra, che l’aumento di mendicanti stranieri possa portare a conquistare nuovi spazi dove chiedere l’elemosina, dopo i parcheggi ormai completamente presidiati e le vie del centro storico. Le liti che si verificano soprattutto tra nigeriani e senegalesi, che si dividono le piazze della carità, avvengono proprio per la contesa degli spazi dove chiedere soldi. Probabile che il ragazzo che si reca sul sagrato della chiesa abbia deciso di raggiungere una sede libera senza infastidire altri connazionali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA