La città in lacrime per Sergio: si è spento il vigile urbano "mago degli ingorghi"

Mercoledì 4 Dicembre 2019
Senigallia, la città in lacrime per Sergio: si è spento il vigile urbano

SENIGALLIA - È morto Sergio Fioretti, storico vigile urbano. Tra qualche giorno avrebbe compiuto 78 anni. Era addetto alla viabilità e per questo molto conosciuto tra i senigalliesi. Era solito portare le nuove leve agli incroci per insegnare loro a dirigere la circolazione, essendo molto abile nel risolvere gli ingorghi.

LEGGI ANCHE:
Marotta, è morto Giuseppe Binotti, storico cronista del Corriere Adriatico

Civitanova, stroncato da un malore il giornalista sportivo Enrico Costantini

Ho condiviso con lui gli anni che mi hanno formato - racconta Franco Patonico, vicecomandante della polizia municipale ora in pensione - prima come sottufficiale e poi come ufficiale della municipale. Sergio aveva ricevuto il grado di maresciallo e prendeva il lavoro molto seriamente. Ricordo che non tollerava per nulla il comportamento sciatto e indolente di qualche collega più giovane. Era però di animo sensibile - prosegue - tanto che spesso lo vedevo commuoversi per qualcosa di toccante o anche per un semplice fatto di cronaca».
Impeccabile sul lavoro, era di esempio per tutti. Molti colleghi hanno partecipato al funerale che si è svolto nella chiesa del Portone, ricordando qualche vecchio aneddoto e soprattutto la grande stima nutrita per lui. Per Senigallia un pezzo di storia che se ne va.

© RIPRODUZIONE RISERVATA