Selfie e video proibiti in classe
tra smorfie e pose ammiccanti

Selfie e video proibiti
in classe tra smorfie
e pose ammiccanti
SENIGALLIA - Selfie in classe durante le lezioni, video girati al cambio dell’ora con balletti sui banchi, smorfie e pose ammiccanti davanti allo specchio dei bagni. I cellulari a scuola non erano vietati? Ogni istituto ha il suo regolamento. Tutti molto simili che consentono di portare il telefonino con l’obbligo però di spegnerlo durante le lezioni. I primi ad accorgersi sono stati i carabinieri che in un blitz antidroga, effettuato durante l’attività didattica, sono entrati nelle classi di alcuni istituti superiori, notando gli studenti alle prese con il cellulare. Erano intenti ad inviare messaggi su whatsapp per informare gli amici del controllo in corso. Sarà stato un caso? Magari quel giorno molti avevano dimenticato il cellulare acceso nonostante l’obbligo di spegnerlo? 

Niente affatto. È sufficiente una ricerca sui maggiori social network per notare come molte delle foto postate dagli studenti, non solo siano state scattate nella scuola, ma sono state inserite mentre si trovavano lì come compare nelle indicazioni. Ulteriore conferma arriva dall’orario riportato, in cui è evidente che dovrebbero seguire la lezione. Da Instagram a Facebook passando per Twitter si nota come molti abbiano l’abitudine a connettersi in orario didattico. Nessuna delle scuole superiori è esente da questo utilizzo vietato. Alcuni scatti vengono pubblicati anche alle medie, seppure rari. Fotografie e video proibiti per il semplice fatto si essere state scattate o ripresi mentre l’insegnante spiegava. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Gioved├Č 23 Novembre 2017, 04:35 - Ultimo aggiornamento: 24-11-2017 09:30

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO