Si fingono turisti in short e infradito, ma sono ladri all'assalto di una villetta: scoperti e inseguiti dai vicini

Lunedì 23 Agosto 2021 di Sabrina Marinelli
Si fingono turisti in short e infradito, ma sono ladri all'assalto di una villetta: scoperti e inseguiti dai vicini

SENIGALLIA - Assalto a una villetta in pieno giorno, ma i vicini rincorrono i ladri da via Raffaello Sanzio fino alla piazzetta Salvo d’Acquisto. I due malviventi, riusciti a scappare con l’aiuto di un complice, che li ha raggiunti e caricati in auto, avevano citofonato venerdì mattina proprio dai vicini, presentandosi come turisti in cerca di una stanza dove alloggiare. In infradito e tenuta da mare sembravano insospettabili. A qualcuno hanno anche detto di essere stati truffati non trovando la casa che avevano prenotato.

La preside Brandoni insiste: «Libertà di opinione». Burioni duro: «Bugie sul vaccino, va licenziata»

 

L’escamotage

Probabilmente citofonavano solo per vedere se in casa ci fosse qualcuno. «Ho sentito suonare un allarme – racconta un residente di via Raffaello Sanzio – e ho visto sempre loro, che già mi avevano suonato poco prima per chiedermi se avessi una stanza dove alloggiarli. Hanno scavalcato il cancello dei vicini e poi si sono diretti verso via Leoncavallo. Li ho rincorsi per tutta via Verdi fino a piazza Salvo d’Acquisto però non sono riuscito a raggiungerli». Una macchina li ha caricati al volo, raggiungendoli. Nella villetta, dove vive con la famiglia un carabiniere in pensione, hanno fatto in tempo ad entrare in una veranda da cui hanno raggiunto la portafinestra della cucina. Nel momento di forzarla è scattato il sistema d’allarme. A quel punto si sono dileguati. E’ successo alle 10 e i proprietari erano da poco usciti. Probabilmente li avranno notati andarsene. Nel quartiere è molto attivo il gruppo WhatsApp “Sentinelle del Vivere Verde” dove i residenti si aggiornano su tutto ciò che accade. 
Proprio nel weekend i carabinieri hanno denunciato due persone per furto. Un 36enne di Sassoferrato è stato sorpreso all’interno del centro commerciale il Maestrale mentre cercava di rubare della merce dal supermercato Ipercoop. La merce, che consisteva in bevande e capi di abbigliamento di poco valore, è stata restituita al legittimo proprietario e l’uomo è stato denunciato. Un altro fatto si è verificato a Trecastelli, località Ponte Rio, dove un 50enne di nazionalità cinese, residente a Mondolfo, è stato sorpreso all’interno di un terreno coltivato mentre caricava della frutta sulla propria auto. I carabinieri giunti sul posto l’hanno trovato mentre tentava di allontanarsi del luogo del furto, con la refurtiva caricata nell’auto. La frutta è stata restituita al proprietario e l’uomo è stato denunciato. 
Le verifiche
I controlli per i reati contro il patrimonio sono stati intensificati negli ultimi giorni dove si sono verificati alcuni episodi tra furti e tentativi. Il colpo più consistente è stato messo a segno nei giorni scorsi alle Saline, dove una famiglia rientrata dalle vacanze ha trovato tutto a soqquadro. Nel momento di sporgere denuncia alla polizia ha quantificato 10mila euro di gioielli trafugati. A Montignano è stata inoltre avvistata in via della Draga, nella notte tra venerdì e sabato, la Golf grigia, spesso segnalata nei luoghi in cui avvengono i furti. I carabinieri hanno pattugliato a lungo in zona ma senza trovarla.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA