Senigallia in lacrime per Sandro Stefanini, ex colonna della Vigor e amico di Goffredo Bianchelli

Sandro Stefanini
Sandro Stefanini
di Raoul Mancinelli
2 Minuti di Lettura
Domenica 8 Maggio 2022, 15:07

SENIGALLIA - È mancato a Senigallia, a 83 anni, Sandro Stefanini. Oltre che negli ambienti professionali (era stato un perito assicurativo), Stefanini era noto anche negli ambienti sportivi, avendo militato nella Vigor Senigallia. Tra l’altro, e anche per ragioni di lavoro, era stato buon amico di Goffredo Bianchelli, uno dei protagonisti indiscussi della vicenda rossoblù, al quale è oggi intitolato lo stadio della città. 

 
Sandro Stefanini aveva anche animato a Senigallia quale direttore tecnico, alla fine degli anni Ottanta, una squadra di volley. È stato uno fra i tantissimi senigalliesi che hanno vestito la maglia della Vigor, non con un ruolo centrale ma garantendo pur sempre una milizia generosa, con tenacia e decoro.

Sintomatico che la sua vicenda terrena si sia chiusa nei giorni in cui la Vigor ha celebrato il ritorno in serie D: proprio stasera allo stadio Bianchelli, in occasione della partita contro l’Atletico Ascoli (alle 16,30), ci sarà per i rossoblù la grande festa-promozione, con premiazioni coordinate dalla società del presidente Federiconi e una eccezionale coreografia garantita dai Ragazzi della Nord coi tifosi della curva. Anche Sandro Stefanini sarà idealmente presente, come i tanti interpreti della vicenda vigorina che non sono più tra noi ma che hanno contribuito a costruire la storia del calcio senigalliese. I funerali di Stefanini si sono svolti ieri alle 10,30 nella chiesa dell’ospedale. Sandro Stefanini lascia la moglie Giuliana, la figlia Laura, il nipote Salvatore, il fratello Mario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA