«IPhone a prezzo scontato», ma nel pacco ci sono brick di the. Preso il truffatore a Senigallia

«I-Phone a prezzo scontato», ma nel pacco ci sono brick di the. Preso il truffatore a Senigallia
«I-Phone a prezzo scontato», ma nel pacco ci sono brick di the. Preso il truffatore a Senigallia
di Sabrina Marinelli
3 Minuti di Lettura
Giovedì 30 Giugno 2022, 07:40

SENIGALLIA - Comprano un iPhone ma nel pacco trovano dei brick di the. Due le vittime che si sono rivolte ai carabinieri. Il truffatore, un pregiudicato 41enne di origini campane, è stato denunciato dai militari per il reato di truffa. Non è la prima volta che gli viene contestato.

Un habitué del raggiro insomma. L’uomo ha avvicinato le vittime in luoghi pubblici, una alla stazione ferroviaria, l’altra per strada, in giornate differenti. Si tratta di due uomini stranieri, rispettivamente di 25 e 54 anni, domiciliati in provincia. Ha chiesto se per caso fossero interessati all’acquisto dell’ultimo modello di iPhone che gli avrebbe potuto vendere a un prezzo molto basso, garantendo che non era rubato perché aveva ancora lo scontrino. Ha poi blaterato qualcosa per motivare la vendita ad un costo fuori mercato e alla fine li ha convinti. Ad un acquirente ha chiesto 100 euro, non riuscendo evidentemente a strappare una somma maggiore, mentre all’altro 350 euro dopo aver concluso una trattativa più conveniente. Cifre che avrebbero dovuto insospettire le vittime ma così non è stato. Lui ha mostrato il telefono poi ha atteso il denaro dagli ignari acquirenti che si sono visti consegnare il pacco, al cui interno ci sarebbe dovuto essere lo smartphone precedentemente visionato. Presi i soldi, il 41enne campano si è dileguato. Le vittime hanno provveduto ad aprire la confezione, solo dopo che se n’era andato, ma all’interno hanno trovato dei brick di the. Hanno cercato di vedere se fosse ancora nei paraggi ma ormai il truffatore aveva fatto perdere le proprie tracce. Entrambi gli episodi sono avvenuti questo mese. I due acquirenti, di fronte all’evidenza della truffa, si sono recati presso la caserma di via Marchetti per denunciare quanto accaduto. I militari della Compagnia dei Carabinieri di Senigallia, diretti dal capitano Francesca Romana Ruberto, hanno subito avviato le indagini per risalire all’identità del truffatore, individuata ieri anche grazie alla testimonianza delle vittime. L’hanno così denunciato per entrambe le truffe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA