Le finestre sono usurate, restano chiuse. Primaria senza ventilazione anti-Covid

Sabato 26 Settembre 2020 di Sabrina Marinelli
Le finestre sono usurate, restano chiuse. Primaria senza ventilazione anti-Covid

SENIGALLIA  - Una bambina di tre anni è costretta a trattenere la pipì perché la maestra all'asilo le vieta di usare il pannolino. La piccola non ha ancora imparato ad andare al bagno da sola.

LEGGI ANCHE:

Libro con frase accusata di razzismo. Il Gruppo Raffaello: «Nella ristampa sarà modificato»

 
La famiglia ha anche contattato il sindaco che non sembra poter far molto, non essendo di sua competenza. «Vorremmo sapere se c’è una normativa che vieta ai bambini di 3 anni ad andare all’asilo col pannolino – chiedono i familiari -, lei lo porta ancora, non tutto il giorno, ma la pipì nel vasino ancora non la fa piuttosto si fa venire i dolori al pancino e piange. La maestra categoricamente ha detto no e vorrei capire se è una cosa dettata dalla sua testa o veramente c’è una normativa che lo vieta». In realtà Mangialardi non può essere di molto aiuto non potendo interferire nell’autonomia scolastica.

«L’organizzazione delle scuole dell’infanzia del territorio è di competenza dei dirigenti scolastici – spiega il sindaco Mangialardi –, la questione va quindi chiarita con il dirigente però, da quello che conosco, è una scelta condivisa da tutte le scuole dell’infanzia del territorio quella di non permettere più ai bambini l’uso del pannolino a scuola dopo il periodo del nido». Un problema che invece andrà risolto in fretta è quello che riguarda alcune finestre della scuola primaria Puccini. Essendo usurate le maestre non le aprono per evitare che qualcuno si faccia male, in violazione alle norme anti-Covid che obbligano ad areare periodicamente le aule aprendo le finestre. «Gli infissi e le serrande in legno delle aule a disposizione della scuola Puccini, per vetustà ed usura, presentano numerose problematiche alle parti apribili dell’infisso e scorrevoli delle serrande. – spiega il dirigente Stefano Morganti, che ha firmato mercoledì la determina di affidamento dei lavori con urgenza -. Le ferramenta che collegano le singole strisce delle serrande sono deteriorare cosi come le parti mobili del carrello, mal funzionanti o completamente rovinate e non garantiscono il corretto uso in sicurezza. Alcune serrande, per motivi di urgente messa in sicurezza, sono state bloccate inficiando il rapporto di illuminazione ventilazione e ricambio d’aria corretto e devono essere ripristinate». 

Le serrande in legno saranno sostituite con nuove in PVC, cosi come le parti mobili dei carrelli e le relative guide scorrevoli che verranno reintegrate con altre nuove. «L’emergenza pandemica in corso ha determinato l’urgenza di intervenire – prosegue il dirigente dell’Area tecnica -, per garantire una corretta ventilazione e ricambio di aria alle aule nonché una modulazione dell’intensità dell’illuminazione tramite l’uso della serranda oltre che alla necessità di risolvere nell’immediato le infiltrazioni di acque meteoriche».

© RIPRODUZIONE RISERVATA