Senigallia, droga ai giardini pubblici:
pugno di ferro, scatta un doppio blitz

Domenica 15 Settembre 2019

SENIGALLIA - Controlli antidroga al Ciarnin, dove è stato segnalato un giovane, mentre nel parterre della Rocca i militari hanno trovato della cocaina nascosta in un intercapedine. Intensificati nel fine settimana i controlli da parte dei carabinieri della Compagnia di Senigallia . I carabinieri hanno controllato un 19enne di Mondolfo che, alla vista dei militari, aveva tentato di allontanarsi frettolosamente.

Un etto di cocaina nella bomboletta per la barba​

L’ispezione del borsello che il giovane aveva a tracolla ha consentito di rinvenire un involucro contenente circa 8 grammi di marijuana. Lo stesso, che non ha fornito alcuna giustificazione circa il possesso, è stato segnalato al Prefetto per uso personale non terapeutico di sostanza stupefacente. Mentre era in corso la verifica sul giovane, un’altra pattuglia ha eseguito un’ispezione nei pressi dei giardini della Rocca, divenuti di recente, spesso luogo di ritrovo di spacciatori. Nel corso del controllo, nella cavità di un muretto è stato rinvenuto un involucro di cellophane contenente ulteriori quattro piccoli involucri con all’interno polvere bianca che, analizzata con il narcotest, è risultata essere cocaina con un peso di 50 grammi circa. La droga è stata sottoposta a sequestro. Sull’involucro sono in corso gli accertamenti dattiloscopici per tentare di risalire, attraverso le impronte digitali, alla persona che lo ha nascosto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA