Francesca, 43 anni, in quarantena, si è sistemata in giardino: «Mia madre mi cala i viveri con una corda»

Mercoledì 24 Novembre 2021
Francesca, 43 anni, in quarantena, si è sistemata in giardino: «Mia madre mi cala i viveri con una corda»

SENIGALLIA - Tutti sanno cos’è il camper vaccinale ma pochi conoscono quello della quarantena, dove da alcuni giorni vive Francesca Olivi, 43enne senigalliese risultata positiva al Covid. La donna, madre di tre figli, per salvaguardare la sua famiglia, ha deciso di trasferirsi nel camper che le ha prestato la madre, parcheggiato nel giardino di casa dei genitori dove resterà rinchiusa, per sua scelta, fino al prossimo tampone negativo.

 

Quasi in gabbia ma, per amore dei propri cari, si fa questo ed altro. «Mi sono messa in camper perché la ritenevo la situazione migliore in quanto qui dentro non condivido la cucina e il bagno con i miei figli e mio marito – racconta la donna –, sono quindi più tranquilla perché a casa, per quanto possa stare attenta, può capitare di fare degli errori che non volevo correre». La tecnologia e i social aiutano ad ingannare il tempo e così, ogni tanto, con qualche diretta Facebook aggiorna tutti inoltre le consentono di restare sempre in contatto con la famiglia e i numerosi amici che, pur lontani, le stanno molto vicini, sostenendola. Sta bene, è asintomatica, ma non può uscire. «La quarantena sta procedendo bene – aggiunge - mamma mi manda giù da mangiare con la corda come si faceva una volta». E’ riuscita anche a prendere un caffè insieme agli amici, divisi però dal cancello per mantenere le distanze. «Il camper mi fa sentire in vacanza – prosegue la donna - ho cercato un lato positivo della situazione, perché io sono comunque sempre positiva e non solo con il Covid. Certo qualche mancanza ce l’ho, mi mancano gli abbracci con i miei figli, è la cosa che fa più male». 

Ultimo aggiornamento: 25 Novembre, 08:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento