Cliente della prosituta multato
ma non paga: il verbale arriverà a casa

Cliente della prosituta
multato ma non paga
il verbale gli arriverà a casa
SENIGALLIA - Il cliente della squillo è moroso e il sollecito di pagamento della multa gli arriverà a casa. Si tratta del primo avviso che sarà recapitato nei prossimi giorni nella residenza dell’uomo, da quando è entrato in vigore il regolamento di polizia urbana. Dall’estate del 2013 infatti è vietato contrattare prestazioni sessuali sulla pubblica via in tutto il territorio comunale. Pena una multa da 400 euro. Contestualmente è stato adottato anche il divieto di esercitare il meretricio in luoghi pubblici. In questo caso la sanzione è di 50 euro. Si tratta di multe che vengono contestate nel momento in cui la polizia locale rileva l’infrazione. Il verbale, proprio perché contestato in diretta, non viene spedito a casa come avviene normalmente per le multe. La maggior parte dei clienti provvede a pagare la somma entro i termini di legge. Molti, non tutti, sono infatti sposati e hanno tutto l’interesse affinchè il sollecito, sotto forma di ordinanza di ingiunzione, non arrivi a casa con il rischio di finire in mani sbagliate. Per uno dei 40 sanzionati però la posta sta per arrivare. Riceverà una raccomandata all’interno della quale sarà contenuta copia dell’ordinanza, firmata dal dirigente della polizia locale. Facendo riferimento alla violazione contestata, sarà indicato il giorno, l’orario e l’articolo del regolamento violato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 10 Novembre 2018, 06:55 - Ultimo aggiornamento: 10-11-2018 06:55

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO