«Ciao come stai?». Via la catenina
Abbraccio fatale a una pensionata

Mercoledì 16 Maggio 2018
SENIGALLIA - «Ciao come stai?». Poi l’abbraccia e la catenina d’oro sparisce. Vittima un’anziana residente di Cesano che lunedì mattina è stata derubata da una ragazza in Strada Sesta. La pensionata era appena andata a fare la spesa in un negozio di generi alimentari. Una volta uscita si è incamminata verso casa. In fondo alla via però una ragazza le è andata incontro. L’ha fermata chiamandola, dandole da intendere che si conoscessero. La signora si è fermata, cercando di capire chi fosse. La giovane l’ha abbracciata e lei è rimasta impassibile. Avendo nelle mani le buste della spesa non ha ricambiato. 

 
 
Quando la sconosciuta si è staccata dal lungo e coinvolgente abbraccio, l’anziana è rimasta sconcertata, non capendo ancora chi fosse e soprattutto cosa volesse. Non c’è stato il tempo di capirlo. La ragazza in tutta fretta si è dileguata. La vittima non ha dato peso all’episodio. Ha pensato che la giovane l’avesse scambiata per qualcun’altra ed è andata a casa. Ha riposto la spesa e preparato il pranzo. Tutto nella norma, almeno in apparenza. Nel pomeriggio si è accorta di non avere più la catenina d’oro al collo. L’ha cercata dentro casa, credendo le fosse caduta per terra. Niente da fare. Era sparita. Parlando con il figlio della strana sparizione di cui non riusciva a darsi una spiegazione, le ha chiesto se per caso la mattina uscendo avesse incontrato per strada qualcuno. 

A Senigallia da tanto non accade ma la scorsa estate ci sono stati vari episodi simili, quindi il figlio, appreso il racconto di quanto accaduto alcune ore prima, ha capito che la madre era stata derubata con la tecnica del finto abbraccio. A quel punto si è rivolto ai carabinieri ma era tardi per rintracciare la giovane che si era dileguata. 
In questi giorni in città ci sono molte persone di passaggio. Il quartiere di Cesano ha accolto i primi turisti e nessuno fa caso alla presenza di sconosciuti, scambiati il più delle volte per forestieri. Il quartiere sembra preso particolarmente di mira. Nell’ultima settimana si sono verificati alcuni furti nelle auto in sosta sul lungomare. Da quanto riferito dai residenti ai militari, ci sarebbero delle persone appostate. Pronte ad entrare in azione non appena notano i movimenti delle donne che, per andare a camminare o fare jogging, ripongono le borse nel bagagliaio delle auto. C’è chi è stata derubata e c’è anche chi, come un’albergatrice, si è accorta in diretta di alcuni balordi che stavano per rubarle in auto. Si è messa a gridare facendoli scappare. © RIPRODUZIONE RISERVATA