«Bevono e fanno danni»: i locali della movida a Senigallia chiudono ai minorenni

«Bevono e fanno danni»: i locali della movida chiudono ai minorenni
«Bevono e fanno danni»: i locali della movida chiudono ai minorenni
di Sabrina Marinelli
3 Minuti di Lettura
Martedì 19 Luglio 2022, 07:05

SENIGALLIA - Movida solo per maggiorenni al People di fianco alla Rotonda, dove i buttafuori selezionano i clienti all’entrata. Anche altri sulla spiaggia di velluto stanno iniziando a fare altrettanto per evitare problemi legati agli abusi di alcol e agli effetti collaterali: vandalismo in primis. Misure che stanno funzionando sui minori. Nel fine settimana quattro giovani sono stati portati dalle ambulanze al Pronto soccorso ma, pur essendo molto giovani, erano comunque maggiorenni, come la ragazza svenuta sulla spiaggia del lungomare Alighieri.

La selezione

Gli imprenditori del turismo, tramite una selezione della clientela, stanno cercando di investire sulla movida sicura e tranquilla e soprattutto nel tratto centrale del lungomare dal porto al Ponterosso si inizia a respirare questo clima sereno dopo un inizio di stagione piuttosto movimentato. L’unica lite di sabato è avvenuta in centro anche se all’arrivo dei carabinieri non c’era più nessuno. Sembrano spariti anche gli atti vandalici. «Abbiamo iniziato già da qualche tempo a negare la disponibilità per le feste di compleanno ai minorenni – spiega Doriano Micci, titolare insieme alle figlie Annaclaudia e Annalisa di People in piazzale della Libertà –, adesso abbiamo deciso di fare altrettanto per i 18enni perché spesso ci sono minorenni anche alle loro feste. Nonostante la presenza di steward è complicato nelle serate affollate verificare che un 18enne, che ordina un alcolico al bancone, poi non lo porti ad un minorenne. Per questo motivo, per una maggiore sicurezza di tutti, all’ingresso viene richiesto il documento e chi non ha 18 anni non passa». In questo modo si evitano anche episodi di vandalismo di cui i giovanissimi ubriachi spesso si rendono protagonisti. Dall’inizio del mese non si registrano atti vandalici sulla riviera. Il servizio con doppia guardia giurata in spiaggia e sul lungomare, dal porto al Ponterosso, sta funzionando. E’ stato trovato solo un lettino tagliato ma non è detto che sia avvenuto di notte. Confartigianato imprese demaniali di cui fa parte il Consorzio Senigallia Spiagge, che ha organizzato il servizio, non ha avuto altre segnalazioni. Tutto sta andando bene e lo stesso anche per gli altri tratti di lungomare. «Danni non ci sono stati segnalati ancora – aggiunge Claudio Pompei, presidente di Sib Confcommercio – solo tanta sporcizia la mattina e tutto da riordinare ma per fortuna nulla di rotto». Mai come quest’anno gli operatori sono uniti per fornire un servizio migliore anche se poi la gente si ubriaca lo stesso ma non certo per causa loro.
Buste di alcolici
«Purtroppo li vediamo i ragazzini passare sul lungomare con buste di alcolici comprate al supermercato – conclude Doriano Micci –, noi quello che possiamo fare per tutelarci e tutelarli lo facciamo però poi il modo di bere lo stesso, se vogliono, lo trovano comunque. Vogliamo offrire ai clienti qualche ora spensierata e dobbiamo evitare loro i problemi, per questo abbiamo dovuto fare delle scelte selezionando la clientela soprattutto nel weekend. E’ chiaro che se viene una famiglia con un figlio minorenne può accedere ma con i gruppetti non vogliamo correre rischi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA