Senigallia, non risponde al telefono e lo trovano morto in casa. Il cadavere del 56enne era in camera da letto

Lunedì 4 Maggio 2020
I carabinieri si sono portati sul luogo del dramma

SENIGALLIA - Non risponde al telefono e lo trovano morto in camera da letto. La vittima è un 56enne divorziato e che viveva da solo. Da qualche tempo lamentava dei problemi ai polmoni e stava facendo degli accertamenti per capire di cosa si trattasse. La cugina, non riuscendo a mettersi in contatto con lui, poco prima delle 20 ha chiamato i soccorsi temendo che potesse essergli accaduto qualcosa di grave. I carabinieri insieme ad un’ambulanza del 118 si sono recati sul posto in Strada del Savignano in località Grottino, al confine con il Filetto.  È stato necessario anche l’intervento dei vigili del fuoco per entrare. La porta era chiusa a chiave dall’interno. Con la scala i vigili del fuoco hanno raggiunto la finestra del primo piano e hanno dovuto rompere il vetro. Il 56enne è stato trovato a terra di fianco al letto. Il medico ha stabilito che la morte è avvenuta per cause naturali, probabilmente riconducibile a quel malessere che da qualche tempo avvertiva e per il quale aveva avviato degli accertamenti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA