Blitz in casa, messo in fuga dal proprietario. Poi tenta un altro raid: preso ladro maldestro che poi aggredisce un carabiniere

Blitz in casa, messo in fuga dal proprietario. Poi tenta un altro raid: preso il ladro maldestro che poi aggredisce un carabiniere
Blitz in casa, messo in fuga dal proprietario. Poi tenta un altro raid: preso il ladro maldestro che poi aggredisce un carabiniere
di Sabrina Marinelli
3 Minuti di Lettura
Sabato 5 Novembre 2022, 02:55 - Ultimo aggiornamento: 15:48

SENIGALLIA  - Ladro maldestro a Marzocca dove ha tentato di entrare in due case ma in una ha trovato il proprietario e nell’altra l’hanno sorpreso i carabinieri, ai quali ha reagito ferendone uno. Si tratta di un 34enne di origine nigeriana senza fissa dimora, arrestato per tentato furto e resistenza a pubblico ufficiale. Ieri ha patteggiato una condanna ad 1 anno e 2 mesi ed è tornato libero. E’ stato rilasciato ad Ancona, dove si è tenuta l’udienza. Da alcuni giorni l’uomo si aggirava per le vie della frazione di Marzocca dove giovedì pomeriggio ha deciso di entrare in azione. 

 
I tentati furti
Si è introdotto in un’abitazione di via Garibaldi, la strada che collega Marzocca a Montignano, ma al suo interno ha trovato il proprietario che, appena si è accorto dell’intrusione, gli ha urlato di andarsene correndogli dietro e lui, spaventato, è scappato. Il proprietario dell’abitazione ha subito chiamato il numero unico per le emergenze, per raccontare l’accaduto. Sul posto è stata inviata una pattuglia dei carabinieri di Marzocca che si trovava già in zona. I militari hanno raccolto la testimonianza del residente che si è ritrovato il ladro in casa all’improvviso. L’uomo ha fornito anche una descrizione del 34enne che, poco prima, aveva messo in fuga. I carabinieri si sono messi subito sulle sue tracce e l’hanno rintracciato nella vicina via Sant’Alfonso Maria de’ Liguori, nei pressi della chiesa parrocchiale, mentre cercava di forzare la porta d’ingresso di un’abitazione per tentare anche lì un furto. 


Una volta raggiunto, i militari l’hanno fermato prima che riuscisse ad introdursi in casa. Lui però ha opposto una ferma resistenza e ha ferito, nel tentativo di sottrarsi al controllo, un carabiniere che ha riportato una piccola lesione. Il nigeriano è stato arrestato e condotto presso la camera di sicurezza della caserma dove ha trascorso la notte in attesa dell’udienza di convalida, che si è svolta ieri presso il Tribunale di Ancona. Il 34enne, assistito da un avvocato nominato d’ufficio, ha patteggiato a 1 anno e 2 mesi di reclusione, pena sospesa non avendo precedenti. E’ stato così rimesso in libertà al termine dell’udienza. Ieri mattina è stato lasciato libero ad Ancona dove sembra sia rimasto. A Marzocca, infatti, almeno per il momento, non si è più rivisto. I residenti hanno ringraziato i carabinieri di Marzocca, che fanno parte della Compagnia di Senigallia, guidata dal capitano Francesca Romana Ruberto, per il tempismo che ha permesso di evitare che il clochard potesse compiere qualche furto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA