Bambina di tre anni si perde mentre passeggia con i genitori sul lungomare

Martedì 23 Febbraio 2021
Bambina di tre anni si perde mentre passeggia con i genitori

SENIGALLIA  - Una bambina di 3 anni si è persa domenica mattina sul lungomare di Marzocca durante una passeggiata con i genitori. C’era parecchia gente in giro anche se la polizia, appena arrivata, non ha riscontrato assembramenti. La piccola però ha perso di vista il padre e la madre. Invece che continuare a camminare e mettersi alla loro ricerca, si è fermata davanti ad un ristorante del lungomare Italia.

LEGGI ANCHE;

Amante degli animali, muore a 94 anni e lascia tutti i suoi beni a tre associazioni no profit per cani e gatti

 

 

E’ stato proprio il ristoratore, notandola sola, a chiamare la polizia che sul posto ha inviato una volante. La bambina era ancora lì. Non sembrava spaventata. Ai poliziotti ha riferito di avere tre anni e, nonostante la tenera età, è apparsa abbastanza tranquilla. Alla richiesta degli agenti ha riferito il suo nome e quello dei genitori, agevolando quindi la loro ricerca. I nominativi sono stati trasmessi all’operatore della sala radio del Commissariato, riuscito in breve tempo a contattarne uno. Entrambi, come ha riferito, si erano messi alla ricerca della piccola già da diversi minuti. L’operatore ha rassicurato i genitori sul fatto che la figlia stesse bene e ha riferito il punto in cui si trovava insieme all’equipaggio della Volante, rimasto fino all’arrivo di entrambi. Il padre e la madre, una volta riabbracciata la figlia, hanno dichiarato agli agenti che la momentanea scomparsa era stata causata dalla confusione che si era generata tra tutte le persone presenti sul lungomare. Domenica mattina in effetti, complice il bel tempo, molti senigalliesi hanno approfittato per concedersi un giretto con vista mare proprio come aveva fatto questa famiglia della zona. Pur essendoci molta gente a spasso tuttavia gli agenti hanno riscontrato che erano state garantire le distanze di sicurezza, quindi non si erano creati pericolosi assembramenti, inoltre tutti indossavano correttamente la mascherina. Sanzioni tra i presenti non sono state quindi elevate e anche l’imprevisto si è concluso per il meglio, con la famiglia ricomposta grazie all’intervento della polizia e del ristoratore. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA