Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Choc nel parcheggio a Senigallia: quattro ragazzi presi a bastonate, due arresti

Choc nel parcheggio a Senigallia: quattro ragazzi presi a bastonate, due arresti
Choc nel parcheggio a Senigallia: quattro ragazzi presi a bastonate, due arresti
di Sabrina Marinelli
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 17 Agosto 2022, 01:00 - Ultimo aggiornamento: 15:14

SENIGALLIA - Arrestati per rapina aggravata due giovani di Ancona e Falconara dopo aver aggredito, per derubarli, un gruppo di quattro coetanei di Jesi. È accaduto nel parcheggio di via Raffaello Sanzio, tra ponte Perilli e un albergo, alle 4.50 della notte tra sabato e domenica.

In manette sono finiti un 19enne di Ancona e un 21enne di Falconara. Gli agenti della Volante e dell’Anticrimine, arrivati dopo la richiesta di intervento, grazie alle indicazioni delle vittime e dei testimoni, hanno immediatamente rintracciato uno dei responsabili e ricercato il secondo che nel frattempo si era dato alla fuga. Pochi minuti dopo è stato localizzato e arrestato, grazie alla collaborazione di una pattuglia del Radiomobile dei carabinieri. Raccolte le informazioni utili per accertare le responsabilità, gli operatori hanno acclarato che i due indagati, poco prima, si erano resi protagonisti di un increscioso episodio di aggressione nei confronti di alcuni ragazzi jesini.

La ricostruzione

Questi, dopo una serata trascorsa sul lungomare, erano tornati a recuperare l’auto in sosta. Nel momento di salire sono stati avvicinati con una banale scusa dai due arrestati, che hanno subito concretizzato le loro intenzioni salendo con prepotenza a bordo della macchina, aggredendo gli occupanti e impossessandosi delle chiavi della vettura. Uno dei due brandiva un bastone con il quale ha danneggiato parte della carrozzeria, infranto il parabrezza e un finestrino laterale. Sono poi scesi dal mezzo seguiti dalle vittime, che hanno tentato di chiedere la restituzione delle chiavi. Purtroppo, sono stati nuovamente aggrediti dai due che hanno preteso anche la consegna del portafoglio e dello smartphone, non andata a buon fine essendo i giovani jesini riusciti a scappare. I due arrestati ne hanno quindi approfittato per risalire sull’auto e impossessarsi della camicia di una delle vittime, lasciata sul sedile posteriore. Camicia poi rinvenuta perché indossata dall’indagato, fuggito prima dell’arrivo della polizia. Una delle vittime è dovuta ricorrere alle cure del Pronto soccorso per le percosse subite.

Il controllo

Gli agenti hanno anche verificato che alle 3.45 i due erano stati controllati dalla polizia davanti alla discoteca di Cesano, dove erano stati segnalati per il loro comportamento fastidioso. Uno era stato sanzionato per ubriachezza molesta oltre a ricevere il divieto di ritorno nel Comune di Senigallia per tre anni. Il giovane di Falconara, inoltre, dieci minuti dopo la mezzanotte, era stato segnalato perché, alla stazione ferroviaria, senza alcun motivo, aveva preso a calci tre ragazzi. L’anconetano era già stato colpito nel 2021 dal divieto di accesso ai locali pubblici di Ancona, emesso dal questore, valido fino al prossimo ottobre e dal questore di Macerata fino al giugno 2023. Nel 2021 era stato identificato anche tra gli autori della rissa in piazza del Papa. Anche il ragazzo di Falconara ha numerosi precedenti tra ubriachezza molesta, rapina ai danni di minorenne, lesioni personali, invasione di edifici e un arresto detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Nel 2021 era stato colpito dall’avviso orale emesso dal questore di Ancona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA