Rimprovera i bimbi che rischiano di farsi male, il padre prende a pugni il bagnino e lo manda all'ospedale

Venerdì 9 Luglio 2021 di Sabrina Marinelli
Rimprovera i bimbi che rischiano di farsi male, il padre prende a pugni il bagnino e lo manda all'ospedale

SENIGALLIA - Bagnino aggredito in spiaggia da un turista per aver sgridato i figli, che rischiavano di farsi male. E’ successo verso le 20 di mercoledì ai Bagni Onda Blu sul lungomare Alighieri a Senigallia. I bambini saltavano sopra un pedalò e Vittorio Pelliccia temeva che potessero cadere. Una donna, sembra la nonna, è andata a chiamare il genitore che non si trovava in spiaggia. Più tardi il padre è arrivato e ha sorpreso il bagnino a cui ha dato due pugni e un calcio stendendolo a terra.

Prende per i capelli l'alunna e la strattona: prof condannato. Assolto dall'accusa di violenza sessuale

 

E’ stato necessario chiamare un’ambulanza per il bagnino 84enne portato al Pronto soccorso. Ieri è stato dimesso. «Ha una prognosi di trenta giorni – spiega il figlio –, una costola rotta ma è già tornato in spiaggia». 

Il racconto

Impossibile tenerlo lontano dal mare. «Stava sistemando i lettini vicino alla riva quando ha visto dei bambini che saltavano sopra il pedalò – prosegue nel racconto –, li ha sgridati, chiedendogli di scendere, temendo potessero farsi male. Una signora che era con loro si è arrabbiata dicendo che non si potevano sgridare i bambini». Sembrava fosse finita invece a distanza di qualche tempo Vittorio Pelliccia si è visto raggiungere vicino alle docce da un uomo robusto, che prima gli ha urlato contro poi gli ha dato due pugni in volto e un calcio all’addome, come lui stesso ha raccontato, facendolo cadere. 

I soccorsi

Il figlio sentendo le urla è subito accorso. «Lì per lì non ho capito perché mi avesse aggredito – le parole di Vittorio Pelliccia – nemmeno lo conoscevo». Non si tratta di un cliente ma di un turista che si trovava nella spiaggia libera confinante. I bambini si erano allontanati incuriositi dal pedalò. Un turista straniero, riferiscono dai Bagni, che parlava correttamente italiano. «Quando mi sono diretto verso le docce – conclude il figlio – ho temuto un malore perché l’ho trovato a terra». Sull’accaduto indagano i carabinieri. L’uomo verrà denunciato per lesioni personali. Si è giustificato dicendo che quando qualcuno minaccia la sua famiglia lui interviene per difenderla. Il bagnino non aveva minacciato nessuno anzi aveva messo in guardia i bambini, temendo potessero farsi male e sgridandoli come farebbe un nonno con i nipoti. Il padre però non ha chiesto la sua versione, l’ha raggiunto e l’ha picchiato, senza dargli modo di chiarire. 

 

Ultimo aggiornamento: 15:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA