L'ultimo folle gioco: tiro al bersaglio alle auto in corsa sulla Statale, la roulette russa dei ragazzini

Mercoledì 15 Dicembre 2021 di Sabrina Marinelli
L'ultimo folle gioco: tiro al bersaglio alle auto in corsa sulla Statale, la roulette russa dei ragazzini

SENIGALLIA - Gioco folle in via Podesti interrotto dall’arrivo della polizia lunedì sera. Due ragazzini si stavano infatti divertendo a lanciare sassi contro le automobili in transito, lungo il tratto di Statale che attraversa il quartiere delle Saline. Erano in prossimità di un distributore di carburante. Da quello che i passanti hanno potuto percepire l’obiettivo era centrare quanti più veicoli possibile, vedendo chi ne prendeva di più. 

Nelle scuole delle Marche 800 no vax, tra ferie e aspettative sarà incubo supplenze. Da oggi vaccino obbligatorio. Ecco le criticità

 

Una roulette russa per i malcapitati automobilisti che, per fortuna, si è risolta con l’arrivo della polizia prima che qualcuno potesse farsi male. Un vetro infranto dal sasso avrebbe anche potuto colpire le persone al volante o i passeggeri, ferendoli. Tutto scongiurato dal tempestivo arrivo della Volante del Commissariato. Appena i due ragazzini si sono accorti, hanno interrotto il gioco e si sono messi a correre facendo perdere le proprie tracce. L’impressione avuta dai testimoni, che con grande senso civico hanno chiamato la polizia, era che fossero dei minorenni. Sembrerebbe che nessun veicolo sia stato centrato dai due giovanissimi che, a quanto pare, avevano una mira pessima. Nessuno infatti si è recato in Commissariato a sporgere denuncia. Un gesto sconsiderato che la polizia ha voluto rendere noto perché i due protagonisti, rimasti sconosciuti, si ravvedano ed evitino di ripetere un gioco molto pericoloso. 
Di bravate spesso se ne sentono ma questa tale non può definirsi perché mette a repentaglio l’incolumità delle persone che transitano su una delle strade più trafficate della città. Via Podesti è infatti un tratto di Statale che nel quartiere delle Saline prende appunto questo nome. La polizia invita a segnalare tempestivamente altri episodi simili, qualora dovessero verificarsi, con la speranza però che si sia trattato solo di un caso isolato di cui i protagonisti, si spera, si siano già pentiti. Tra gli automobilisti la notizia ha creato un po’ d’ansia perché in quel tratto capita davvero a tutti di passarci anche di passaggio. Altre segnalazioni non sono però giunte alla polizia e l’allarme è quindi rientrato.

 

Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre, 08:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA