Auto su Ponte Angeli, ipotesi slittamento: c'è una documentazione ancora da completare

Venerdì 3 Settembre 2021
Auto su Ponte Angeli, c è l ipotesi slittamento: c'è una documentazione ancora da completare

SENIGALLIA  - Riunione tecnica ieri sull’apertura alle auto di Ponte Angeli 8 dicembre 2018 che, probabilmente, slitterà. «Quello che posso dire - spiega il sindaco Massimo Olivetti - è che finché tutta la documentazione non sarà in regola resterà pedonale. Aprirà lunedì? Se nel frattempo arriverà la documentazione mancante si altrimenti no. Attendiamo però siamo pronti». Il collaudo amministrativo ancora non è ultimato. Per la Regione il Comune può procedere senza problemi perché si tratterebbe di una pura formalità. L’Amministrazione comunale però vuole tutte le carte in regola. 

 
Il sindaco Olivetti, di professione avvocato, e l’assessore ai Lavori pubblici Nicola Regine, ingegnere che conosce bene il settore, hanno discusso a lungo ieri dopo aver raccolto anche il parere degli esperti dal segretario generale Imelde Spaccialbelli e al comandante della polizia locale Flavio Brunaccioni. Si tratterebbe soprattutto di una questione di responsabilità da chiarire prima di aprirlo al traffico veicolare.

L’Amministrazione comunale è propensa a renderlo carrabile la mattina e il pomeriggio fino alle 16, dal lunedì al sabato, mentre la domenica dovrebbe restare sempre pedonale. Dal novembre 2016 è chiuso alle auto perché la vecchia struttura, demolita e sostituita con quella nuova, presentava delle criticità e non era in grado di sostenere in sicurezza il peso dei veicoli. Più che altro era stata una scelta adottata in via precauzionale dalla precedente Amministrazione quella di chiuderlo. Ciò ha comportato un aggravio di traffico soprattutto in via dei Portici Ercolani e in via Perilli in uscita dal centro. 


Fino a quel momento c’era infatti la possibilità di svoltare a sinistra immettendosi sul ponte per poi raggiungere il rione Porto e altre direzioni. Da cinque anni è possibile solo procedere dritto fino a via Perilli per raggiungere poi la Statale. Da qui nasce la necessità di alleggerire il traffico quando non ci sono grandi flussi di pedoni.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA