In arrivo un tutor fisso lungo la Complanare: tolleranza zero per chi corre troppo

Mercoledì 19 Gennaio 2022 di Sabrina Marinelli
In arrivo un tutor fisso lungo la Complanare: tolleranza zero per chi corre troppo

SENIGALLIA  - In arrivo un tutor fisso da installare sulla Complanare mentre l’autovelox è già in azione nelle frazioni, dove sono stati incrementati i controlli. Il Comune nel 2022 dichiara guerra a chi non rispetta il Codice della strada. Tolleranza zero, in particolare, verso quanti superano i limiti di velocità e passano con il rosso. A fare il punto in commissione bilancio lunedì sera sono stati la comandante della polizia locale Barbara Assanti e il sindaco Massimo Olivetti. Dai due T-red, che avranno un costo ciascuno di 32mila euro, il Comune conta di incassare 500mila euro nel corso dell’anno appena iniziato. 

 


«Proporrò due incroci pericolosi – spiega la comandante Barbara Assanti in merito alla collocazione dei T-red - dove si verificano spesso incidenti stradali di una certa pericolosità, molto frequentati dai pedoni». La comandante non ha citato quali ma nei giorni scorsi l’assessore alla Mobilità, Nicola Regine, aveva anticipato come l’attenzione della Giunta fosse concentrata tra quello di via Cilea, via Zanella e via Raffaello Sanzio e l’altro tra viale Mercantini e viale IV Novembre. L’assessore aveva parlato anche di un autovelox mobile ma il comandante ne ha annunciato uno fisso. «Il tutor servirà a verificare la velocità nelle strade di maggiore percorrenza – annuncia l’Assanti – come la Complanare dove sono avvenuti gravi incidenti, anche con esito mortale. Stiamo, nel frattempo, facendo i controlli con l’autovelox nelle frazioni». Esigenza che nasce da una volontà popolare, come ricordato dal sindaco Massimo Olivetti. 


«In tutti gli incontri che abbiamo svolto nelle frazioni e nei quartieri c’è stato manifestato il problema della velocità dei veicoli – spiega Olivetti –, i cittadini hanno chiesto di intervenire e così faremo. La maggior parte degli incidenti avviene o perché non vengono rispettati i limiti di velocità o agli incroci perché si transita senza rispettare le regole. Con i provvedimenti che andremo ad adottare non abbiamo la presunzione di eliminare gli incidenti del tutto ma sarebbe già un passo importante ridurli. Non vogliamo fare cassa – assicura il sindaco Olivetti – ma rendere le strade più sicure».


Da anni i cittadini chiedono di intervenire sulla complanare dove i veicoli sfrecciano come se fossero in autostrada. L’Amministrazione comunale e la polizia locale si augurano di non dover fare troppe multe, perché significherebbe che tutti si attengono alle regole. Per il bilancio di previsione 2022, che la prossima settimana verrà messo ai voti in consiglio comunale, il Comune ha previsto un incasso di 1,9 milioni di euro dalle multe al Codice della strada. Somma che trova giustificazione quindi nel lavoro che svolgerà la nuova tecnologia: un tutor e due T-red. Una scelta impopolare nel segno della sicurezza stradale, che dovrebbe fruttare al Comune circa un milion di introiti per multe.

Nel 2021 la previsione è stata di 900mila euro. Circa la metà. «Crediamo molto nella prevenzione – conclude il comandante della polizia locale – per questo faremo degli incontri con la cittadinanza, nelle frazioni e anche nelle scuole. Oltre a fare i controlli, infatti, non ci esimiamo dal ricordare quali sono regole da rispettare per la sicurezza stradale e urbana».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA