Sospetto caso di legionella
Colpito anziano a Senigallia

Sospetto caso di legionella Colpito anziano a Senigallia
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 10 Dicembre 2014, 21:26 - Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre, 18:32

SENIGALLIA .- Sospetto caso di legionella. Vittima del batterio un anziano pensionato senigalliese che si trova ricoverato all’ospedale di Senigallia.

I parenti dell’uomo, che fino al ricovero sono stati a stretto contatto con lui, sono tutti in buono stato di salute. Le condizioni del pensionato sono stabili. L'affezione polmonare che lo ha colpito è iniziata con una tosse che l’anziano non è riuscito a debellare. Alla tosse sono seguiti nel corso di un paio di mesi, gli altri sintomi tra cui febbre e debolezza e focolai ai polmoni, tutti riconducibili al batterio della legionella.

Gli accertamenti da parte del personale medico sono ancora in corso. Sul caso c’è ancora stretto riserbo. Prima di lanciare l’allarme si attende la certezza del contagio anche se tutti i sintomi farebbero pensare al primo caso di legionella. In questi mesi sono diversi i casi di legionella che si sono verificati, soprattutto nel Nord Italia.

L'infezione non si trasmette da persona a persona, piuttosto tramite flussi di aereosol o di acqua contaminata, quindi potenzialmente in luoghi nei quali è in funzione un sistema di condizionamento, di umidificazione o di trattamento dell’aria o di ricircolarizzazione delle acque. La malattia raggiunge il suo picco di infezioni solitamente tra l’estate e l’inizio dell’autunno e ad agevolare un possibile contagio, potrebbe essere stato il caldo fuori stagione.

Leggi Corriere Adriatico per una settimana gratis - Clicca qui per la PROMO

© RIPRODUZIONE RISERVATA