Senigallia, altri due colpi del misterioso
ladro di scale: «Forse è un collezionista»

Altri due colpi del misterioso
ladro di scale:
«Forse è un collezionista»
SENIGALIA - Rubata una scala anche a Bosco Mio in via delle Saline al Ciarnin e una è sparita dal giardino di una casa a Roncitelli. C’è in giro un collezionista di scale a quanto pare a Senigallia perché il furto avvenuto nel weekend in via Cattabeni non è isolato. I fratelli Marconi, derubati di un’antica scala in legno di famiglia, posizionata fuori dal negozio, ritengono si tratti della stessa persona che in passato ha commesso ulteriori furti. Altre scale però sono sparite. Di sicuro fanno comodo. Molta la solidarietà espressa ad Anna e Lorenzo Marconi. 

Raid dei ladri nella casa della sindaca: «Mi sento violata»

A scrivergli anche il professore Camillo Nardini, fondatore di Sena Nova, l’associazione che ha contribuito a realizzare Bosco Mio. Il professore ha infatti informato che una scala è scomparsa proprio dalla struttura dove aveva lasciato anche una zappa, una vanga e un forcone. I ladri hanno preso solo la scala. Di sicuro non avevano un orto e non erano amanti del giardinaggio visto che il resto è rimasto lì. Un altro cittadino, tra i vari dibattiti social, che lo strampalato furto ha suscitato, ha riferito di una scala sparita dal giardino di casa a Roncitelli la settimana scorsa. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 8 Ottobre 2019, 22:14 - Ultimo aggiornamento: 08-10-2019 22:14

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO