«Ciao David, adesso con Debora date la vostra forza a chi resta». Non ci sarà il funerale dello chef

Martedì 23 Giugno 2020 di Sabrina Marinelli
«Ciao David, adesso con Debora date la vostra forza a chi resta». Non ci sarà il funerale dello chef

SENIGALLIA - Nessun funerale per David Panni, lo chef morto domenica a Corinaldo. Non lo voleva e non si farà. Solo un saluto nella camera ardente allestita nell’obitorio dell’ospedale. La salma è stata messa ieri a disposizione della famiglia, che ha potuto quindi stringersi intorno a lui e salutarlo per l’ultima volta. David Panni, 51 anni ancora da compiere, era lo chef del ristorante la Taverna dei Guelfi. Domenica era passato a trovare l’anziana madre, come faceva quotidianamente prima di andare al lavoro.

LEGGI ANCHE: La spiaggia perde la leonessa Debora: la malattia l'ha stroncata a 47 anni

LEGGI ANCHE: Stella muore in un incidente a 18 anni: i compagni di classe discutono la maturità per lei

 

La donna si doveva ancora riprendere dalla morte della figlia Debora, portata via a 47 anni da un tumore. Ieri ha dovuto affrontare anche la perdita dell’altro figlio, David. Dopo averla salutata, il cuoco si era concesso un giro in moto. Era la sua passione. Guidava con prudenza, era molto esperto. Cosa sia accaduto in quella manciata di secondi, che gli sono risultati fatali, tutti se lo stanno chiedendo. In via Nevola a Corinaldo, poco distante dal confine con Castelleone di Suasa, il terribile impatto, quasi frontale, con la Citroen C3 guidata da una 41enne di Osimo. La sua Suzuki nera spezzata in due mentre lui è volato via dal sellino, finendo sull’asfalto dove ha trovato la morte.

«Ciao cugino – il ricordo di Francesco Giombetti - vorrei trovare le parole ma non ci sono, non ci riesco. Per me sei sempre il cugino quello bello, quello che se mai avessi dovuto immaginare in un incidente, avresti sfondato tutto col tuo fisico e saresti rimasto illeso come i super eroi. Io e te non abbiamo mai creduto nell’aldilà ma se esiste, ti prego, con la Debi date un po’ della vostra forza a chi rimane perché, vi assicuro, che ce ne vuole tanta». David Panni lascia la mamma Lella, la figlia Andrea con la madre Simona, l’amata Roberta e tutto il resto di una grande e affiatata famiglia, profondamente distrutta da due lutti così vicini. Molte le testimonianze d’affetto e vicinanza arrivate ieri da ogni angolo della città. Il dolore ha infatti attraversato tutti i quartieri e le frazioni. 

Ultimo aggiornamento: 16:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA